English version | Cerca nel sito:

Linguaglossa dedica un cedro

a Calogero Marrone per aver salvato molti ebrei dalla Shoah


La targa sotto l'albero di cedro nella piazza dei Vespri a Linguaglossa

La targa sotto l'albero di cedro nella piazza dei Vespri a Linguaglossa

Linguaglossa, domenica 27 gennaio 2008, in occasione della "Giornata della Memoria":

- ore 11.00, raduno nella Biblioteca "A. Gullo". Interventi del Senatore Santo Liotta, del Sindaco Rosa Maria Vecchio, dell'Assessore alla Cultura Gustavo Boemi, di Nunziato Di Francesco, cittadino linguaglossese deportato a Mathausen e dei giovani studenti del Liceo Scientifico M. Amari.
- ore 12.00, nella antistante Piazza dei Vespri intitolazione di un albero della villa a Calogero Marrone, di cui è stato chiesto il riconoscimento a Yad Vashem come "Giusto tra le Nazioni".

27 gennaio 2008

Commenti

Altri luoghi della Memoria in Italia

ricordare il Bene per non arrendersi al Male

Giardini, piazze, boschi, cimiteri-memoriali, alberi,  targhe e cippi sono sorti in ogni luogo, in Italia e nel mondo, per mantenere vivo il ricordo non solo delle persecuzioni, ma anche  di chi ha soccorso le vittime. 

Un esempio per i giovani, una memoria educativa capace di parlare al futuro.

La foresta dei Giusti

Giardini e altri luoghi della Memoria

in Italia e nel mondo

Scopri nella sezione

La storia

Betty Ambiveri

nascose nella sua casa a Seriate la famiglia Müller