Gariwo: la foresta dei Giusti

English version | Cerca nel sito:

A Milano il Giardino dei Giusti di tutto il mondo

inaugurazione alla presenza delle autorità

Il 24 gennaio 2003 alle ore 11.30 al Monte Stella (MM1 fermata QT8) è avvenuta l'inaugurazione di uno spazio dedicato ai Giusti di tutto il Mondo.
Sono stati piantati i primi tre alberi in onore di Moshe Bejski, Pietro Kuciukian, Svetlana Broz, fondatori dei Giardini dei Giusti di Gerusalemme, Yerevan e Sarajevo.

Oltre ai premiati erano presenti il Presidente del Consiglio Comunale Giovanni Marra, l'Assessore alla Cultura Salvatore Carrubba, il Presidente della Comunità ebraica di Milano Roberto jarack in rappresentanza dell'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, l'ambasciatore in Italia della Repubblica d'Armenia Gaghig Bagdassarian, Emanuele Fiano, Consigliere Comunale, Gabriele Nissim, Presidente del Comitato per la Foresta dei Giusti e autore del libro dedicato a Moshe Bejski "Il Tribunale del Bene".

Il violinista Antonio Mastalli ha eseguito musiche di J.S. Bach.

Alla conclusione della cerimonia ha avuto luogo la consegna degli attestati.

24 gennaio 2003

Inaugurazione Giardino dei Giusti di tutto il mondo

alberi per Moshe Bejski, Pietro Kuciukian e Svetlana Broz

Il Giardino dei Giusti di Milano

contro tutti i genocidi

Il 24 gennaio 2003, a Milano, in un'area del parco Monte Stella, è stato inaugurato il Giardino dei Giusti di tutto il mondo, gestito da un'associazione appositamente costituita dal Comune di Milano insieme all'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane e al Comitato Foresta dei Giusti-Gariwo.
Nel corso degli anni sono state onorate figure esemplari di resistenza morale in Rwanda, in America Latina, in Bosnia, nell'Europa oppressa dal nazismo e dal comunismo, in Tunisia, in Russia, in Iran.

leggi tutto

Multimedia

Intervento del console armeno Pietro Kuciukian

durante la cerimonia al Giardino dei Giusti di Milano

La storia

Samir Kassir

giornalista ed esponente politico