English version | Cerca nel sito:

Io, figlio di tanto padre"

Ignat Solženicyn intervistato da Marina Gersony


Marina Gersony e Ignat Solženicyn

Marina Gersony e Ignat Solženicyn

La giornalista Marina Gersony ha intervistato su East il direttore d'orchestra Ignat Solženicyn, figlio dell'autore del celebre Arcipelago Gulag, in occasione della dedica di un albero a suo padre nel Giardino dei Giusti di tutto il mondo di Milano. 

"Ignat Solženicyn, classe 1972, è il secondo dei tre figli di Alexandr Solženicyn, lo scienziato e scrittore finito nel Gulag per aver denunciato l’homo sovieticus, svuotato dalla sua libertà e responsabilità. Alexandr Solženicyn, l’uomo intimamente “antitotalitario” - e per questo ancora più attuale -, colpevole di avere accusato il sistema sovietico durante una lunga e personale battaglia senza temere il prezzo da pagare".


(Foto tratta dal blog di Marina Gersony)

1 luglio 2011

Commenti

Il Giardino dei Giusti di Milano

contro tutti i genocidi

Il 24 gennaio 2003, a Milano, in un'area del parco Monte Stella, è stato inaugurato il Giardino dei Giusti di tutto il mondo, gestito da un'associazione appositamente costituita dal Comune di Milano insieme all'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane e al Comitato Foresta dei Giusti-Gariwo.
Nel corso degli anni sono state onorate figure esemplari di resistenza morale in Rwanda, in America Latina, in Bosnia, nell'Europa oppressa dal nazismo e dal comunismo, in Tunisia, in Russia, in Iran.

leggi tutto

Scopri nella sezione

Multimedia

Faiza Abdul Wahab al Giardino dei Giusti di Milano

in occasione della cerimonia del 5 maggio 2009

La storia

Neda Agha Soltan

la studentessa simbolo del dissenso iraniano