English version | Cerca nel sito:

Giusti

L'incontro con Jan Korec

Grazie all’amicizia con Miklosko e Carnogursky a Bratislava ebbi modo di incontrare il vescovo clandestino Jan Korec, uno dei pilastri della Chiesa clandestina in Slovacchia.


Inaugurato a Praga il monumento a Jan Palach

Dopo 25 anni trova finalmente il suo posto l'opera in memoria del dissidente e martire cecoslovacco che si immolò contro l'occupazione sovietica. I due monumenti La casa del figlio e La casa della madre ricordano il gesto disperato dello studente cecoslovacco Jan Palach.


Il 6 marzo onoriamo le donne

Per il 6 marzo 2016 abbiamo scelto come tema per la cerimonia al Monte Stella “La resistenza morale e civile delle donne per la propria dignità, patrimonio universale”. Le figure scelte sono Sonita Alizadeh, Flavia Agnes, Halima Bashir, Vian Dakhil, Felicia Impastato e Azucena Villaflor. Vuoi farlo anche tu?


Il "nostro" Comandante in Grecia

Su richiesta di Frontex, agenzia europea per il coordinamento e il pattugliamento delle frontiere, continuano gli sforzi della Guardia Costiera italiana per il soccorso dei migranti nelle acque della Grecia. 


"Il mio Peppino Impastato"

"Quando ho interpretato Peppino Impastato da bambino, non ero consapevole della responsabilità e del significato profondo di questa vicenda". La testimonianza di Lorenzo Randazzo, interprete del giovane Peppino ne I cento passi di M.T. Giordana


​Quando Bronislaw Huberman scritturò Toscanini

Erano stati i molti amici esuli dalla Germania ad avvisare Toscanini dei tentativi di Hitler di sfruttare la sua fama per rafforzare la potenza nazista. E furono sempre amici ebrei come Huberman a invitarlo a dirigere l’Orchestra di Palestina, grande simbolo dell’amore del Maestro per il popolo ebraico.


I "Giusti"

esempi di resistenza morale al male estremo

La storia del Novecento è drammaticamente segnata da crimini contro l'Umanità, come il genocidio del popolo armeno nel 1915-'16; la Shoah nel corso della Seconda Guerra Mondiale; i gulag nel periodo del comunismo; le tragedie del Rwanda e dei Balcani negli anni '90. In ognuna di queste situazioni estreme sono esistiti uomini che hanno trovato la forza di opporsi al Male seguendo il principio della responsabilità personale.
Se non si può rintracciare con parametri rigidi la figura del "Giusto", se ne possono cogliere alcune caratteristiche comuni, presenti in tutte le esperienze genocidarie. Ciò che conta è la capacità di ascoltare la propria coscienza, di difendere il principio di umanità al di là dei condizionamenti ideologici, religiosi, politici, o etnici, sociali e culturali. Il paradigma è la preziosa esperienza della Commissione dei Giusti di Yad Vashem, allargata e approfondita nel segno di una riflessione universale sull'uomo.

Giusti riconosciuti

"Giusti tra le Nazioni" e "Giusti per gli Armeni"

da Yad Vashem a Yerevan

Figure esemplari

Figure di resistenza morale

in tutto il mondo

Storie segnalate

Testimonianze su storie sconosciute

di impegno civile

 

Multimedia

The Lady

Il film di Besson su Aung San Suu Kyi

La storia

Lev Emmanuilovic Razgon

scrittore di origine ebraica detenuto nei gulag sovietici