English version | Cerca nel sito:

Giusti

La scossa morale dei Giusti

Editoriale di Francesco Tava, filosofo

Il 25 maggio, al Parlamento Europeo di Bruxelles, è stata ricordata la Giornata europea dei Giusti, a quattro anni dalla sua istituzione. Quattro anni sono un tempo sufficiente per interrogarsi sul senso di una


Il messaggio di Paolo Gentiloni

Il messaggio del Ministro degli Esteri Paolo Gentiloni in occasione dell'incontro I Giusti del nostro tempo contro i fanatismi, per il dialogo e l'accoglienza, che Gariwo ha organizzato il 25 maggio al Parlamento Europeo di Bruxelles in collaborazione con il gruppo S&D.


Chi sono i «Giusti» dei nostri tempi

Editoriale di Antonio Ferrari, editorialista del Corriere della Sera

Riportiamo di seguito l'articolo di Antonio Ferrari, editorialista del Corriere della Sera, 


Al Parlamento Europeo si parla di Giusti

Sollecitare i Paesi dell’Unione a dare risalto alle azioni dei Giusti che si battono contro tutte le persecuzioni, ieri come oggi, resistendo al fondamentalismo e aiutando i migranti. È l’appello lanciato da Gabriele Nissim a Bruxelles, durante l'incontro organizzato da Gariwo e dal gruppo S&D.


​Charles Aznavour e l’omaggio tardivo alla famiglia

Il collaboratore di Haaretz Avner Shapira ha dedicato un articolo al libro di Yair Auron, professore della Open University di Tel Aviv, responsabile di Neve Shalom e di Gariwo Israel, sul grande cantautore francese di origini armene Charles Aznavour, la cui famiglia salvò molti ebrei nella Parigi occupata.


Gariwo al Parlamento Europeo

Il 25 maggio alle ore 16.30, al Parlamento Europeo di Bruxelles, incontro I Giusti del nostro tempo contro i fanatismi, per il dialogo e l'accoglienza. Con Gianni Pittella, Brando BenifeiCécile Kyenge, Gabriele NissimMilena Santerini, Françoise Dumont, Roberto Jarach, Alexandre Beddock Regina Catrambone.


I "Giusti"

esempi di resistenza morale al male estremo

La storia del Novecento è drammaticamente segnata da crimini contro l'Umanità, come il genocidio del popolo armeno nel 1915-'16; la Shoah nel corso della Seconda Guerra Mondiale; i gulag nel periodo del comunismo; le tragedie del Rwanda e dei Balcani negli anni '90. In ognuna di queste situazioni estreme sono esistiti uomini che hanno trovato la forza di opporsi al Male seguendo il principio della responsabilità personale.
Se non si può rintracciare con parametri rigidi la figura del "Giusto", se ne possono cogliere alcune caratteristiche comuni, presenti in tutte le esperienze genocidarie. Ciò che conta è la capacità di ascoltare la propria coscienza, di difendere il principio di umanità al di là dei condizionamenti ideologici, religiosi, politici, o etnici, sociali e culturali. Il paradigma è la preziosa esperienza della Commissione dei Giusti di Yad Vashem, allargata e approfondita nel segno di una riflessione universale sull'uomo.

Giusti riconosciuti

"Giusti tra le Nazioni" e "Giusti per gli Armeni"

da Yad Vashem a Yerevan

Figure esemplari

Figure di resistenza morale

in tutto il mondo

Storie segnalate

Testimonianze su storie sconosciute

di impegno civile