English version | Cerca nel sito:

I Giusti nel tempo del male

finalmente in italiano il libro di Svetlana Broz

La copertina del libro

La copertina del libro

Grazie alle edizioni Erickson è uscito finalmente in italiano il libro di Svetlana Broz "Good People in the Evil Time", in cui sono raccolte le storie di solidarietà tra le diverse etnie durante la pulizia etnica in Bosnia-Erzegovina. Trasferitasi da Belgrado a Sarajevo, per il suo lavoro a favore della riconciliazione Svetlana Broz è stata più volte minacciata di morte. Attivista dei diritti umani, la nipote di Tito ha fondato la sezione bosniaca del Comitato per la Foresta dei Giusti (GARIWO di Sarajevo).

Aggiornamento
13 febbraio 2009, ore 16.30 - via Cavour, 4 Firenze. Presentazione del libro a Palazzo Panciatichi, Sala del Gonfalone. Intervengono: Svetlana Broz, Ambra Giorgi (Presidente commissione attività culturali), Andrea Dabizzi (Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione Europea), Dunja Badnjevic (scrittrice).

30 marzo 2008

Dialogo e riconciliazione

tra vittime e persecutori sono i Giusti a parlare al futuro

Nel tessuto sociale lacerato di un Paese in cui è stato perpetrato un genocidio o altri crimini contro l'Umanità, è molto difficile, anche a distanza di anni, la ripresa di un dialogo per ricucire gli strappi e ricostruire una trama di convivenza civile tra chi appartiene al campo delle vittime - come i sopravvissuti o i familiari o i rifugiati e i loro eredi- e chi a quello dei persecutori, dei complici o degli indifferenti. A cui si aggiunge il ruolo primario dello Stato, dei suoi funzionari e governanti, che spesso cercano di negare l'accaduto e rifiutano di assumersi le responsabilità - pur evidenti - dei massacri. Solo la capacità di reazione e di ascolto di chi non si è piegato all'omologazione dei comportamenti nel gruppo dei persecutori e ha rifiutato di adeguarsi a condotte che la coscienza non approva, può garantire la ripresa di una comunicazione tra le parti che sappia coniugare l'esigenza della verità e l'assunzione di responsabilità con l'apertura al futuro e  a una comune progettualità. 
I Giusti sono gli unici ad avere le carte in regola per farlo.

leggi tutto

Scopri nella sezione

La storia

Pietro Kuciukian

si batte contro il negazionismo e per onorare i Giusti del genocidio armeno