Yolande Mukagasana (1954)

Yolande Mukagasana (1954)

Yolande Mukagasana, nata nel 1954 in Rwanda, è sopravvisssuta al genocidio dei Tutsi del 1994. Yolande durante i terribili "cento giorni" perde  il marito e i figli e riesce a salvarsi in maniera miracolosa anche attraverso l’aiuto di una donna Hutu, Jacqueline Mukansonera. L’agghiacciante e commovente racconto di quella incredibile storia è reso fedelmente nel libro La morte non mi ha voluta.


Dopo il genocidio Yolande si rifugia in Belgio dove, nel 1999, ottiene la cittadinanza. E’ qui che inizia la sua attività di scrittrice e di attivista cercando di portare, a livello internazionale, l’attenzione sulla tragedia che ha colpito e continua a colpire il Rwanda.
Per la sua attività Yolande ottiene diversi premi tra cui il “Premio Alexander Langer” nel luglio 1998, il “Premio per l’intesa interazionale tra i popoli e i diritti umani”, da parte dell’Accademia europea e l’Università di Iena nel 1999, il “Premio colomba d’oro per la pace” conferitole dalla Fondazione Archivio Disarmo e il Comune di Roma nel luglio 2002, il “Premio donna del XXI secolo per la resistenza” da parte del centro culturale di Shaerbeeck Belgio nel marzo 2003 e la “Menzione onorevole UNESCO Educazione alla pace” nel settembre 2003.


Yolande Mukagasana partecipa, nel 2006, alla fondazione della Onlus Bene Rwanda con la quale continua a lavorare  per portare la sua testimonianza in Italia e nel resto del mondo. Nel 2011 il suo impegno viene celebrato con una targa nel Giardino dei Giusti di Genova.

Dialoghiamo con i giusti

  • 07.03.17

    Ho appena studiato i Giusti a scuola e ne sono rimasto colpito. Farò tesoro di quello che ho imparato e non lo dimenticherò. Lorenzo

preview

Produzioni multimediali per presentare personaggi, storie, luoghi, eventi che hanno segnato la storia dell'Europa e delle regioni ai suoi confini.
Interviste, film, documentari, mostre, trailer.

preview

Istituti di ricerca privati e pubblici, associazioni culturali, musei, memoriali, dedicati alla memoria e alla storia del proprio passato e dell'Europa, divisi per nazione.
Recapiti,  link e immagini.

preview

Documenti in originale riprodotti per la consultazione.
Fonti autografe, lettere, diari, dediche, fotografie, frontespizi, articoli d'epoca, messaggi, fonogrammi, autorizzazioni e ordini governativi, militari e amministrativi, altri reperti archivistici.

Wefor è il sito dedicato alle figure di resistenza morale ai totalitarismi. I Giardini virtuali dei Giusti d'Europa e la sezione didattica YouFor sono l’anima di questo progetto realizzato da Gariwo, la foresta dei Giusti. Con l’istituzione della Giornata europea dei Giusti da parte del Parlamento di Bruxelles, Wefor ha trovato il suo più alto riconoscimento.