English version | Cerca nel sito:

I Giusti per Europa e Africa al Monte Stella

l'annuale cerimonia a Milano

14 marzo 2019, ore 9.30
Giardino dei Giusti di tutto il mondo, Monte Stella - Milano

Onorati quattro nuovi Giusti
Cerimonia pubblica

Il tema scelto dall'Associazione per il Giardino dei Giusti per la cerimonia della Giornata dei Giusti dell’umanità 2019 è “L’Umanità a un bivio. Europa e Africa tra indifferenza e responsabilità”.

Oggi sembrano smarriti i valori fondativi dell’Unione europea, scaturita dal dramma delle guerre mondiali, tendente a dirimere pacificamente i conflitti e a creare un sentimento identitario europeo che travalichi i confini dei singoli Stati membri, seguendo un’idea di democrazia come rappresentazione di interessi divergenti liberamente espressi e mediati dalla politica. Le forze sovraniste hanno preso il sopravvento in molti Paesi, dove la paura per il futuro agevola il ritorno dei fantasmi del passato: l’odio per lo straniero o più genericamente per il diverso, le spinte autarchiche farcite di razzismo e arroccamento oltranzista, le parole d’ordine coniate su misura per risvegliare, con l’arma letale dell’ideologia, reazioni irrazionali devastanti. Ancora una volta i Giusti ci forniscono un grande aiuto per intervenire in modo efficace su questo crinale.

Dobbiamo richiamare le figure più significative del processo di integrazione europea, che si sono battute per far prevalere le istanze democratiche di dialogo e di regolazione pacifica dei conflitti. E dobbiamo illuminare i processi di rinnovamento in corso in Africa, onorando personalità impegnate nelle situazioni più difficili e a rischio, rappresentative della nuova realtà postcoloniale e proiettata verso una modernità declinata nei termini dell’abbattimento delle diseguaglianze economiche e della crescita democratica.

Per questo, in occasione della Giornata dei Giusti, al Giardino di Milano saranno onorati Istvan Bibo, intellettuale ungherese, coscienza critica della nazione sulle collusioni del Paese con il nazismo e vicino a Imre Nagy durante la rivoluzione del ’56 a Budapest; Simone Veil, ebrea francese sopravvissuta alla Shoah, indomita paladina dei diritti umani, della dignità delle donne e del ruolo dell’Europa per la pace, la prima donna Presidente del Parlamento europeo e anche la prima a presiedere il Parlamento europeo direttamente eletto; Wangari Maathai, attivista e ambientalista keniota, prima donna africana a ricevere il Premio Nobel per la pace per il suo contributo allo sviluppo sostenibile, alla democrazia e alla pace; Denis Mukwege, medico congolese, da anni dedica la sua vita ad assistere le donne vittime dello “stupro come arma di guerra”, nonostante le minacce subite dai gruppi armati del Paese.“I Giusti dell’accoglienza. Oltre i confini per abbattere i muri”.

Dopo i saluti istituzionali del Sindaco di Milano e l'intervento del Presidente di Gariwo e Vicepresidente dell'Associazione per il Giardino dei Giusti, ascolteremo le testimonianze del figlio di Istvan Bibo e di Julia Vasarhelyi per Bibo, del Console generale di Francia S.E. Cyrille Rogeau per Simone Veil, di Rahab Mwatha per Wangari Maathai e della Dr. Christine Amisi Notia per Denis Mukwege.

Con l'adesione del CISUECO (Centro Interuniversitario di Studi Ungheresi e dell'Europa Centro-Orientale)

L’iniziativa è parte di una serie di appuntamenti, che elenchiamo di seguito.

6 marzo, ore 20.45, Duomo di Milano
Concerto per organo in occasione della Giornata dei Giusti dell'umanità.
Con la partecipazione straordinaria di Antonella Ruggiero.
Ingresso libero fino ad esaurimento posti a partire dalle 20

14 marzo, ore 15, Palazzo Marino, Sala Alessi - Milano
Consegna delle pergamene ai Giusti onorati al Giardino Virtuale
Ingresso libero su prenotazione

Per info e prenotazioni: segreteria@gariwo.net
0236707648

11 febbraio 2019

Non perderti le storie dei Giusti e della memoria del Bene

Una volta al mese riceverai una selezione a cura della redazione di Gariwo degli articoli ed iniziative più interessanti. Per iscriverti compila i campi sottostanti e clicca su iscrizione.




Associazione per il Giardino dei Giusti di Milano

Dal 13 novembre 2008 la gestione del Giardino dei Giusti di Milano è affidata all'Associazione per il Giardino dei Giusti di Milanofondata dal Comune di Milano, dall'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane e da Gariwo. Il 24 gennaio 2003, grazie alla proposta di Gabriele Nissim, Presidente di Gariwo, la foresta dei Giusti, è stato inaugurato a Milano il Giardino dei Giusti di tutto il mondo, nella grande area verde del Monte Stella. Nel Giardino vengono onorati gli uomini e le donne che hanno aiutato le vittime delle persecuzioni, difeso i diritti umani ovunque fossero calpestati, salvaguardato la dignità dell’Uomo contro ogni forma di annientamento della sua identità libera e consapevole, testimoniato a favore della verità contro i reiterati tentativi di negare i crimini perpetrati. 

A ciascuno di loro è dedicato un ciliegio selvatico, messo a dimora durante una cerimonia in sua presenza o con la partecipazione dei suoi familiari, con un cippo in granito deposto nel prato sottostante.

Il sito dell'Associazione per il Giardino dei Giusti di Milano