English version | Cerca nel sito:

Editoriali

La memoria delle memorie

Moni Ovadia, attore, drammaturgo, scrittore e compositore

16 gennaio 2015


Dopo le stragi di Parigi. Non basta essere Charlie.

Janiki Cingoli, Direttore CIPMO

14 gennaio 2015


Ridere: il sapore della libertà

Silvia Golfera, scrittrice

13 gennaio 2015


Distinguere tra buonismo e responsabilità

Antonio Ferrari, editorialista del Corriere della Sera

9 gennaio 2015


Ahmed Merabet, il giovane musulmano morto per la libertà di tutti

Shady Hamadi, scrittore e attivista siriano

8 gennaio 2015


"Il fondamentalismo è un castello"

Hafez Haidar, scrittore e poeta italiano di origine libanese

8 gennaio 2015


Non possiamo più tacere

Gabriele Nissim, presidente di Gariwo

7 gennaio 2015


Chi ha tradito Giuda?

Silvia Golfera, scrittrice

15 dicembre 2014


"Unicità" della Shoah: come il suo significato è cambiato nel tempo

Anna Foa, storica e docente all'Università La Sapienza di Roma

3 dicembre 2014


La Shoah non è unica perché si potrebbe ripetere

Gabriele Eschenazi, giornalista e scrittore

27 novembre 2014


Gariwo, la foresta dei Giusti

una onlus al servizio della memoria

L'intento di Gariwo è di accrescere e approfondire la conoscenza e l'interesse verso le figure e le storie dei Giusti, donne e uomini che si sono battuti e si battono in difesa della dignità
Opera dal 1999 ma nasce ufficialmente nel 2001 come Comitato foresta dei Giusti-Gariwo e nel 2009 diventa onlus. Nel 2020 si trasforma in Fondazione.
È presieduta da Gabriele Nissim. 

Nel 2003 è nato il Giardino dei Giusti di tutto il mondo al Monte Stella di Milano, che dal 2008 è gestito dall'Associazione per il Giardino dei Giusti, di cui Gariwo fa parte con il Comune e l'UCEI.
Nel 2012, accogliendo l'appello di Gariwo, il Parlamento europeo ha istituito la Giornata europea dei Giusti - 6 marzo. Nel 2017 l'Italia è stato il primo Paese a riconoscerla come solennità civile, istituendo la Giornata dei Giusti dell'Umanità.

I nostri contatti