English version | Cerca nel sito:

Arte

Il mondo e il mio obbiettivo - di Gisèle Freund

La giornalista de Il Foglio Daniela Origlia presenta il volume edito da Abcondita: "Nel maggio del 1933 una robusta ragazza di vent’anni sale sul treno per Parigi dalla stazione di Francoforte. Trema quando una guardia SS le chiede i documenti: studentessa? ebrea?, le chiede. 'Ha mai sentito un’ebrea chiamarsi Gisèle?', risponde con tono indignato, autoritario".


Cerimonia dei tre sassolini

Le testimonianze di artisti, attori, registi, pensatori, poeti, spettatori, amici, complici del teatro Franco Parenti saranno filmate per un nuovo video-capitolo del volume Responsabiltà del sogno (Skira, 2011)


A Milano torna in scena "Il Memorioso"

Di nuovo sul palco Massimiliano Speziani con "Il Memorioso. Breve guida alla memoria del Bene", lo spettacolo teatrale ispirato alla figura di Moshe Bejski, diretto da Paola Bigatto e tratto dai libri di Gabriele Nissim Il tribunale del bene e La Bontà insensata.


L'idea d'Italia nella letteratura

Un viaggio nel cuore della letteratura italiana, un percorso attraverso letture, musiche e immagini per riscoprire la parola scritta come strumento di unificazione del Paese. Spettacolo di Paolo Rausa, promosso dall' Associazione Regionale Pugliesi. Ingresso libero.


A Gaza risuonano note di pace

Un gruppo di musicisti provenienti da diverse orchestre europee si sono esibiti a a Gaza in un concerto per la pace, guidati dal direttore Daniel Barenboim. Barenboim, isreliano e con passaporto palestinese, da anni si impegna per la pace in Medio Oriente.


Un concerto per i musicisti di Terezìn

La pianista Nathalia Romanenko, Presidente dell'Associazione Extraordinaria Classica, ha in corso un progetto per riportare in vita la musica degli artisti rinchiusi nel lager di Terezìn,"vetrina" dell'intelletto ebraico secondo la logica aberrante di Hitler. La musicista si esibirà in Italia in un Omaggio a Liszt il 14 maggio alle ore 21.00 al Teatro Comunale di Limbiate, in provincia di Milano.


Arte

letteratura, cinema, arti visive

Le uniche forme di comunicazione umana in grado di esprimere l'indicibile.
Il modo più trasversale per parlare di bene e male.
La via universale per trasmettere la memoria.