English version | Cerca nel sito:

Arte

Tova Berlinski, "dipingo un fiore nero per chi non ha più una tomba"

L'artista 102enne ha dipinto "volti che svaniscono assumendo forme geometriche" per ricordare i parenti morti nella Shoah. Ha donato al museo di Auschwitz i suoi famosi dipinti di fiori neri, che sono per onorare le vittime del lager. Ma nei quadri del 2017 tornano i colori mediterranei di Israele.


L'arte post-sovietica di Ilya Kabakov

Nell'opera The Man Who Flew Into Space From His Apartment (l'uomo che fuggì nello spazio dal suo appartamento), l'artista russo nato nel 1933 ha proposto il tema della resistenza dell'individuo alla collettivizzazione e al controllo sociale. Retrospettive su di lui sono in corso a Londra e Washington.


Il Partenone dei libri proibiti

Nella piazza di Kassel dove i nazisti bruciarono i libri, l'artista Marta Minujín ha eretto un "partenone dei testi proibiti". Montati insieme in una struttura che ricorda la meraviglia voluta da Pericle, vi sono 100 mila libri di autori che hanno subito censure, da Mark Twain al Dalai Lama.


Suggerimenti di lettura

Ecco i nostri consigli di lettura per l'estate!
Gariwo vi augura buone vacanze e vi dà appuntamento a settembre...


I Musei del Bene e la memoria dei Giusti

In occasione dell’ICOM Day, il Giardino dei Giusti di Milano si trasforma in un museo a cielo aperto, per raccontare e ricordare le storie di chi si è battuto e si batte in difesa dei diritti umani e contro tutti i genocidi. La riflessione di Cristina Miedico, promotrice dell’iniziativa “I Musei del Bene ospitano la memoria dei Giusti”.


Il teatro contro l'odio

Riporta Le Monde che, nel Belgio ferito dagli attentati del 2016, sta nascendo un'originale risposta al terrorismo. Si tratta di una nascita di opere teatrali concepite e recitate da artisti musulmani, per cercare un rimedio o almeno una spiegazione o un sollievo rispetto all'odio.


Arte

letteratura, cinema, arti visive

Le uniche forme di comunicazione umana in grado di esprimere l'indicibile.
Il modo più trasversale per parlare di bene e male.
La via universale per trasmettere la memoria.