English version | Cerca nel sito:

Distrutta la porta sacra di Sidi Yahia

della moschea di Timbuctù

L'hanno distrutta a colpi di piccone. Decine di fanatici integralisti hanno fatto a pezzi la porta sacra di Sidi Yahia, una delle tre moschee di Timbuctù. Questa città è stata dichiarata patrimonio mondiale dell'umanità dall'UNESCO.

Il pesante portone di legno è rimasto chiuso per decenni: secondo la leggenda se fosse stato aperto ci sarebbe stata la fine del mondo. Gli integralisti lo hanno abbattuto, tra le urla e i pianti dei presenti. Secondo un religioso, la devastazione sarebbe stata pianificata proprio per dimostrare che anche aprendo le porte non sarebbe avvenuta nessuna catastrofe.


Secondo altre fonti, invece, la distruzione della moschea è una violenta reazione alla decisione delll'UNESCO che ha scelto proprio Timbuctù come luogo da tutelare e proteggere.


Nei giorni scorsi sono state distrutte diverse tombe di Santi per la religione islamica.


3 luglio 2012

Non perderti le storie dei Giusti e della memoria del Bene

Una volta al mese riceverai una selezione a cura della redazione di Gariwo degli articoli ed iniziative più interessanti. Per iscriverti compila i campi sottostanti e clicca su iscrizione.




Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le norme sulla privacy e i termini di servizio di Google.

Arte

letteratura, cinema, arti visive

Le uniche forme di comunicazione umana in grado di esprimere l'indicibile.
Il modo più trasversale per parlare di bene e male.
La via universale per trasmettere la memoria.