Gariwo
https://it.gariwo.net/educazione/arte/suggerimenti-di-lettura-23947.html
Gariwo

Suggerimenti di lettura

per l'estate 2021

Ecco i nostri consigli di lettura per l'estate!
Gariwo vi augura buone vacanze e vi dà appuntamento a settembre...

Il pioniere, di Tatjana Đorđević Simić, introduzione di Gabriele Nissim 
Besa muci, 2021

Bosko è un ragazzino nato dopo la morte di Tito che vive in modo incosciente e fanciullesco ciò che lo circonda, fino a quando, iniziati i bombardamenti, arriverà a scontrarsi con la durezza della vita e tutto cambierà... "Tatjana Đorđević ha cominciato un percorso originale attraverso questo libro: quello della possibile ricostruzione della vita morale attraverso la vita quotidiana."

Nonostante la paura, di Jean Paul Habimana
Terre di mezzo, 2021

Un racconto autobiografico intenso, catalizzante, che catapulta il lettore nella testa e nel cuore di un bambino solo contro l’orrore più grande. La violenza genocidaria sgorga come un fiume in piena, ma lo sguardo prezioso e onesto di un ragazzino costretto a diventare uomo troppo presto ne restituisce piccole pieghe di umanità altrimenti difficili da percepire. Il volume scritto da Habimana racchiude anche lo sguardo pacato e fermo di un educatore che ripensa alla violenza in funzione della prevenzione. 

Il pane perduto, di Edith Bruck 
La Nave di Teseo, 2021

Ne “Il pane perduto” Edith ragazzina guarda la vita così com'è: povertà, fame, brutalità e ferocia unite a bellezza, leggerezza, sogni, miracolo. Ogni pagina di questo libro afferra il lettore in modo quasi prepotente: le parole, spesso evocative e poetiche, sono immagini nitide da cui è impossibile distogliere lo sguardo e il cuore. I giovani l’hanno subito premiato questo libro: perché è sincero e prepotentemente vivo.

Ho scelto la vita. La mia ultima testimonianza pubblica sulla Shoah, di Liliana Segre
Solferino Editore, 2021

Il 9 ottobre 2020, su quel tavolo dell’incontro di Rondine, Liliana Segre ha lasciato il testimone perché altri possano proseguire la sua corsa, possano prendere per mano la piccola Liliana e continuare a camminare insieme... Io lo dico ai giovani: non date la colpa a qualcun altro dei vostri insuccessi o della vostra debolezza. Siamo fortissimi, siamo fortissimi!". 

La mente ostile. Forme dell'odio contemporaneo, di Milena Santerini
Raffaello Cortina Editore, 2021

Il libro di Santerini parte dalle emozioni, dalla loro componente intelligente e istintiva, dalla mente empatica che ci identifica con l’altro ai meccanismi inconsci che invece ci portano ad “odiare”. Siamo abituati a leggere riflessioni che si originano dalle conseguenze di questi aspetti ma che non ne analizzano le ragioni profonde. Questo testo, invece, ci aiuta a comprendere... Come mai odiamo? È la nostra mente ad essere “naturalmente” ostile?

Datemi libri, di Ludovica Iaccino
Ensemble, 2021

Datemi libri è il grido disperato di Eva, profuga ferma a Bidi Bidi, Uganda, dove vivono poco meno di 300 mila rifugiati del Sud Sudan e che, insieme al Kutapalong in Bangladesh, è il campo profughi più grande del mondo. In fuga dalla guerra civile, dalle violenze sessuali e dalla morte, Eva ha 16 anni e aspetta un bambino da uno dei suoi aguzzini. Quando la giornalista Ludovica Iaccino le chiede di cosa abbia bisogno oltre ai beni di prima necessità, Eva chiede “libri per tenere al sicuro la mia mente”.

Stelle lontane della croce del sud, di Emilio Barbarani
Ianieri Edizioni, 2021

Nell'Italia del dopoguerra la crisi appare irreversibile, così la famiglia di Milo e gli altri dipendenti della Cotosan seguono l'invito del padrone e si imbarcano per l'America, ricolmi di speranze... È la storia di un esilio, l’amaro sapore dei distacchi, la nostalgia della famiglia e della casa in Italia, il desiderio di un ritorno quasi impossibile, la struggente esperienza del tradimento sentimentale, della povertà, della distanza infinita. In uno scenario naturale impressionante: la pampa argentina.

Storia popolare del calcio, di Valerio Moggia
Ultra Sport, 2020

Il libro di Moggia non si limita a ribadire che il calcio ha da sempre subito i cambiamenti sociali e in talune occasioni li ha persino veicolati. Va oltre. Ispirato da “Storia del popolo americano” di Howard Zinn, Moggia cerca di raccontare il calcio dal punto di vista dei “popoli”. Non come masse indistinte di persone che tifano o che giocano, ma come comunità che attraverso il calcio hanno manifestato una costante necessità di ribellione alle ingiustizie. E in alcuni casi questa ribellione ha portato cambiamento.

Il danzatore dell'acqua, di Ta-Neishi Coates
Einaudi, 2020

In quell’America dove una intera nazione assoggettata “alza gli occhi al cielo chiedendosi che ne è stato di padri e figli, madri e figlie, cugini, nipoti, amici, amanti”, vive Hiram, giovane nato in schiavitù. Sua madre verrà venduta e deportata oltre il Mississippi a pochi anni dalla sua nascita e lui, nonostante il portentoso dono della memoria che possiede, resterà senza alcun ricordo di lei, solamente immagini fumose di danze fatte con la brocca dell’acqua in bilico sulla testa, come in antichi balli africani. La storia di Hiram correrà sugli stessi binari della Sotterranea...


LETTURE PER BAMBINI E RAGAZZI:

Giorgio Perlasca, un Giusto tra le Nazioni, di Luca Cognolato e Silvia del Francia
Edizioni El, 2021

Questo libro racconta dell’incontro tra Francesco, un ragazzo molto curioso, e una gatta, al cimitero di Maserà di Padova. La gatta, che sa tutto di tutti, racconta a Francesco la storia del Giusto Giorgio Perlasca. Il testo è semplice e scorrevole; le numerose illustrazioni, la ricchezza di aneddoti e immagini lo rendono adatto ai bambini della scuola primaria. La fiaba affronta temi importanti come quello delle leggi razziali, delle persecuzioni e dell’orrore nazista

Un calcio al razzismo
, di Igor De Amicis, Paola Luciani
Einaudi Ragazzi, 2021

Una squadra di calcio è molto più dei suoi giocatori. È amicizia, collaborazione, rispetto. Questa è la storia di un allenatore che insegna a diventare persone, prima che campioni: Igor Trocchia, nominato Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana dal presidente Mattarella.

Il Giardino dei Giusti, di Daniele Aristarco
Einaudi Ragazzi, 2021

Questo libro è un grande tributo a Moshe Bejski, al suo immenso lavoro, e alle storie di tutti quei Giusti ricordati allo Yad Vashem per aver salvato la vita dei perseguitati. Queste pagine, dedicate ai ragazzi ma che risultato piacevoli anche a un occhio adulto, scorrono tra “storielle ebraiche”, battute, una trama che spazia da romanzo storico a spy story, episodi come le leggi razziali, il rastrellamento del ghetto di Roma, la dichiarazione di guerra e, soprattuto, voci.

Il mio migliore amico è fascista, di Takoua Ben Mohamed
Rizzoli, 2021

Quando la prof ha la brillante idea di mettere Marco e Takoua in banco insieme, tra i due la convivenza a scuola diventa una vera e propria guerra, fatta di sguardi in cagnesco e di una trincea disegnata sul banco con il righello. Un muro che di giorno in giorno sembra sempre più insuperabile… Ma sarà davvero così? Una storia che parla di pregiudizi, stereotipi, razzismo, scuola, crescita e amicizia. Raccontata sempre con il sorriso e la forza dell’ironia.

20 luglio 2021

Non perderti le storie dei Giusti e della memoria del Bene

Una volta al mese riceverai una selezione a cura della redazione di Gariwo degli articoli ed iniziative più interessanti. Per iscriverti compila i campi sottostanti e clicca su iscrizione.




Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le norme sulla privacy e i termini di servizio di Google.

Grazie per aver dato la tua adesione!