English version | Cerca nel sito:

Il podestà "Giusto d'Israele"

Gabriele Rigano
Guerini e Associati, 2009

"C'è un unico sardo ricordato tra i Giusti d'Israele nel museo dello Yad Vashem di Gerusalemme. Il suo nome è Vittorio Tredici. Non è la storia di un piccolo borghese che solo in maniera contingente aveva avuto rapporti col regime fascista come Giorgio Perlasca, ma quella di un uomo che aveva aderito con convinzione al fascismo. Una vita che aveva deciso di legarsi ad un totalitarismo feroce come quello fascista, ma che al momento giusto seppe aiutare dei concittadini di origine ebraica che Mussolini aveva voluto cancellare con le vergognose leggi razziali del 1938. La sua storia è ora raccontata in un bel saggio fresco di stampa scritto dal giovane ricercatore Gabriele Rigano, dal titolo Il podestà “Giusto d'Israele”. Vittorio Tredici, il fascista che salvò gli ebrei . (Guerini&Associati, 256 pagine, 24 euro).
Basandosi su una paziente quanto ricca ricerca archivistica, l'autore descrive la storia di Tredici, collocandola con piena padronanza storiografica nelle vicende della Sardegna della prima metà del Novecento".


Gianluca Scroccu su Cagliari.it

Non perderti le storie dei Giusti e della memoria del Bene

Una volta al mese riceverai una selezione a cura della redazione di Gariwo degli articoli ed iniziative più interessanti. Per iscriverti compila i campi sottostanti e clicca su iscrizione.




Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le norme sulla privacy e i termini di servizio di Google.

Libri - "Giusti per gli armeni" e genocidio

saggi

per conoscere, approfondire e riflettere.