English version | Cerca nel sito:

Nazionalismo turco e genocidio armeno

Taner Akçam
Guerini, Milano, 2005

È la Turchia un paese in pace con il proprio passato?
Il sentimento nazionalistico nato con il crollo dell’impero ottomano, intrecciato al risentimento verso l’occidente che determinò tale crollo; il genocidio del popolo armeno dichiarato argomento tabù dai padri fondatori della Repubblica; la permanenza al potere dell’elite burocratica-militare ottomana nel passaggio da impero a repubblica; sono tutti i diversi nodi irrisolti che ostacolano il cammino politico del paese verso una democrazia fondata sulla libertà di pensiero, espressione e dissenso, come quello espresso dall’autore del libro, ovvero uno dei più attenti e lucidi studiosi del genocidio armeno, costretto all’esilio dal suo paese di origine, di cui da anni cerca di ricostruire la lacerante verità storica.

Non perderti le storie dei Giusti e della memoria del Bene

Una volta al mese riceverai una selezione a cura della redazione di Gariwo degli articoli ed iniziative più interessanti. Per iscriverti compila i campi sottostanti e clicca su iscrizione.




Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le norme sulla privacy e i termini di servizio di Google.

Libri - "Giusti per gli armeni" e genocidio

saggi

per conoscere, approfondire e riflettere.