Gariwo: la foresta dei Giusti GariwoNetwork

English version | Cerca nel sito:

La gatta di Varsavia

Slavenka Drakulic
Baldini Castoldi Dalai, Milano, 2010

"Con un tocco di follia entriamo non in mondi fantastici o in parabole morali ma nel cuore della storia, paese satellite per paese satellite del blocco sovietico, ognuno con le sue miserie, i dittatori o le speranze in un socialismo dal volto umano, i cedimenti a Mosca, i protagonisti. E anche chi ha vissuto, almeno in parte, gli anni della guerra fredda, può rimanere sorpreso dagli angoli visuali scelti da Slavenka. Dal personaggio di Lyudmila Zivkova ad esempio, la figlia del premier bulgaro che riuscì perfino ad entrare nel governo, nonostante vivesse di suggestioni buddiste, misticheggianti e artistiche; o dall'edonismo sfrenato del Maresciallo Tito, più di trecento dimore sparse per la Jugoslavia, una Cadillac scintillante, un armadio degno di un re, ricevimenti e donne a profusione, i capelli tinti fino all'ultimo giorno sul letto di morte; dal berlinese dell'Est che afferra la prima banana della sua vita e la mangia con tanto di buccia; oppure dalla difesa a spada tratta che Slavenka Drakulic fa di Jaruzelski, "costretto" ad imporre il coprifuoco di fronte alla spallata di Solidarnosc, per salvare la Polonia dall'invasione dell'Urss; o ancora dalle bande di cani randagi e feroci (oggi 300 mila, racconta Slavenka) che popolano Bucarest da quando Ceausescu fece demolire un quartiere centrale della capitale rumena per costruire un faraonico Palazzo della Nazione e i cittadini sfrattati abbandonarono i loro fidi animali per strada". 

Susanna Nirenstein su ilmiolibro.it

Non perderti le storie dei Giusti e della memoria del Bene

Una volta al mese riceverai una selezione a cura della redazione di Gariwo degli articoli ed iniziative più interessanti. Per iscriverti compila i campi sottostanti e clicca su iscrizione.




Libri - Dissenso nell'Europa dell'Est

una visione politica alternativa al comunismo

Racconti, testimonianze e saggi segnalati da Gariwo.