English version | Cerca nel sito:

Il secolo delle idee assassine

Robert Conquest
Mondadori, Milano, 2001

Il secolo delle idee assassine non è solo un libro di storia, ma una riflessione di un grande storico inglese che abbraccia l’intero secolo. A partire dal racconto delle terribili vicende accadute nel Novecento, Robert Conquest – celebre per le sue ricerche pionieristiche sul terrore staliniano – si interroga sul futuro dell’Occidente e del mondo. Il Novecento è stato un secolo di idee violente e totalitarie che hanno sconvolto innumerevoli menti e devastato interi paesi. Come si spiega questo delirio ideologico? Come hanno potuto affermarsi simili aberrazioni mentali? Come è potuto accadere e che lezione possiamo trarne? Conquest, che durante la Guerra Fredda fu sempre in prima linea dalla parte dell’Occidente, affronta queste domande in modo diretto, prendendo posizioni chiare e forti. Dalla Rivoluzione francese ai Khmer rossi, dal comunismo al fascismo, dal bolscevismo al nazional-socialismo fino ai conflitti che, in anni recenti, hanno insanguinato i Balcani. L'autore delinea poi alcuni possibili scenari futuri, analizzando in particolare "quel malinteso economico, culturale e geografico" che è l'Unione Europea, contrapponendone un’unione dei paesi di cultura anglosassone, e mettendo in guardia i paesi occidentali dai pericoli di involuzione burocratica e corporativa.

Non perderti le storie dei Giusti e della memoria del Bene

Una volta al mese riceverai una selezione a cura della redazione di Gariwo degli articoli ed iniziative più interessanti. Per iscriverti compila i campi sottostanti e clicca su iscrizione.




Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le norme sulla privacy e i termini di servizio di Google.

Libri - Gulag e totalitarismo

saggi

Leggere per conoscere, approfondire, riflettere.