English version | Cerca nel sito:

Tu non uccidere. Umanità e attualità del male

Paolo Pelliccia e Domenico Canzoniero (a cura di)
Damiani, Bologna, 2008

Tu non uccidere è una meditazione sul senso del male, sulla sua irrinunciabile appartenenza alla natura dell'uomo in quanto colui che può perdersi o ritrovarsi nella ricerca di un senso per la propria esistenza. A partire dalle testimonianze storiche e letterarie dei genocidi del XX secolo - con le parole di Amery, Solgenitsin, Levi - passando per le storie dei protagonisti del male - con Hitler, Stalin, Pol Pot - ai "criminali della scrivania" con la loro mediocrità, con la loro "incredibile banalità", per addentrarci nelle oscure profondità del tessuto "umano, troppo umano" di pensieri, gesti e sentimenti di cui è fatta l'esperienza del male...
Testi di Franz Werfel, Gustav Herling, Zygmunt Bauman, Primo Levi, Ong Tong Hoeung, Jean Hatzfeld, Karl Jaspers, Gabriele Nissim, Armin Wegner, Imre Kertész, Erich Fromm...

Non perderti le storie dei Giusti e della memoria del Bene

Una volta al mese riceverai una selezione a cura della redazione di Gariwo degli articoli ed iniziative più interessanti. Per iscriverti compila i campi sottostanti e clicca su iscrizione.




Libri - Opere varie

per approfondire

segnalate da Gariwo