English version | Cerca nel sito:

Il Vaticano e l'Olocausto in Italia

Susan Zuccotti
Mondadori, Milano, 2001

Papa Pio XII è stato spesso criticato per il suo silenzio/assenso allo sterminio degli ebrei europei nel corso della Seconda guerra mondiale. A sua difesa si affermò che forte fu il suo interessamento, ma che per ovvi motivi il suo impegno fu necessariamente sotterraneo. Questo volume esamina ciò che il Papa e i suoi assistenti fecero per evitare lo sterminio ebraico in Italia. Ne risulta che ben poco fu fatto. L'opera rivela quanto incredibilmente diffusi fossero sentimenti antiebraici nelle pubblicazioni vaticane e gesuite, il tutto testimoniato da un'ampia serie di materiali d'archivio che portano alla luce i segreti negoziati di Pio XI, Pio XII e molti altri, appartenenti alle alte schiere vaticane. Il libro mostra inoltre con chiarezza quanto poco il Papa si sia esposto di persona, ove incoraggiò altri a prendere posizione, e le grandi mancanze del Vaticano nell’assistere gli ebrei italiani.

A fronte di questo, l’autrice riporta molti casi di semplici preti e suore che con grande coraggio hanno fatto moltissimo per difendere gli ebrei perseguitati, salvando centinaia di vite umane.

Non perderti le storie dei Giusti e della memoria del Bene

Una volta al mese riceverai una selezione a cura della redazione di Gariwo degli articoli ed iniziative più interessanti. Per iscriverti compila i campi sottostanti e clicca su iscrizione.




Libri - Shoah, nazismo e "Giusti tra le Nazioni"

saggi

per conoscere, approfondire, riflettere.