Gariwo
https://it.gariwo.net/educazione/schede-didattiche/un-trailer-per-i-giusti-19300.html
Gariwo

Un trailer per i Giusti

percorso didattico per scuole secondarie di primo grado

Target L'attività si rivolge a studenti di scuola secondaria di primo grado (classi terze)
Durata Tempo di svolgimento dell'intera attività 14-16 ore circa
Materiali Laboratorio o aula con collegamento internet, telecamera per le riprese, spazi adatti alle riprese sia interni che esterni, immagini e cartine, software per filmati
Modalità di svolgimento Questa attività deve essere svolta prevalentemente a classe intera, solo in alcuni momenti a piccoli gruppi di lavoro cooperativo

Introduzione

Realizzare un trailer di tre minuti su un Giusto da presentare ai genitori della classe/scuola.

Il percorso

1. Approfondimento del concetto di Giusto.
Divisi in piccoli, gruppi gli studenti, cliccando questi link, dovranno ricercare una definizione del concetto di Giusto.

2. Ciascuno studente dovrà scrivere la sua personale definizione e confrontarla con quella dei propri compagni.

3. La scelta del Giusto su cui realizzare il trailer.
A classe intera bisognerà scegliere un Giusto su cui realizzare il trailer. I criteri per la scelta possono essere molti: si può scegliere un Giusto rappresentativo di un preciso momento storico come la Shoah, di un genocidio meno conosciuto come quello armeno o quello avvenuto in Rwanda o di un problema del presente come il dialogo fra i popoli e culture diverse, la lotta alle mafie, etc.

4. La conoscenza del Giusto scelto.
Nuovamente divisi in piccoli gruppi gli studenti dovranno approfondire la biografia del Giusto scelto, individuando: Chi è il giusto scelto? Quali azioni ha compiuto? Quando? Dove? Perché e in quale contesto?

5. Pianificare il racconto.
Per realizzare un filmato, anche se molto breve, sarà necessario decidere con precisione cosa è necessario rappresentare per far comprendere cosa, quando e dove sono accaduti i fatti. Sarà necessario un grande lavoro di sintesi, perchè il trailer dovrà durare pochi minuti. Inoltre bisognerà decidere cosa riprendere scena per scena. Il filmato potrà essere composto da alcune scene in cui i ragazzi della classe reciteranno le diverse parti: un alunno/a rappresenterà il Giusto o la Giusta, mentre gli altri rappresenteranno le vittime o gli altri personaggi coinvolti. Altre scene potranno essere composte da immagini e cartine illustrate da una voce fuori campo. Uno strumento molto utile per preparare il filmato è il piano delle riprese, che potrà essere compilato collettivamente, oppure da un piccolo gruppo e poi discusso insieme.

6. Le riprese
Le riprese potranno essere effettuate dall'insegnante o affidate ad alcuni alunni, in base alle competenze possedute.

7. Il montaggio
Analogamente il montaggio potrà essere realizzato dall'insegnante, oppure da alcuni alunni con la supervisione dell'insegnante.

8. La presentazione
È il momento finale del percorso. Bisognerà invitare i genitori ad una serata di presentazione del lavoro, in cui verrà spiegato anche il complesso percorso svolto.