Gariwo: la foresta dei Giusti

English version | Cerca nel sito:

Flash News

Charlotte Salomon. Vita? o teatro?

la mostra della pittrice tedesca

29 marzo ore 18.30

Palazzo Reale, Milano

Milano ospita la mostra della pittrice tedesca di origine ebraica morta ad Auschwitz a soli 26 anni. "Vita? o teatro?" è una serie di 769 dipinti che raccoglie tutta la drammaticità della sua esistenza. 

In libreria "Il primo gulag"

il nuovo volume di Francesco Bigazzi

24 marzo 2017

Italia

Il giornalista esperto di Russia racconta la storia delle Isole Solovki, un tempo monastero, poi spietato campo di lavoro sovietico. 

Guadalupe Garcìa de Rayos e le altre immigrate messicane

storie di ribellione nell'America di Trump

27 marzo 2017

USA

Secondo gli ordini di Trump gli immigrati privi di documenti, comprese donne incensurate intente a crescere e mandare a scuola i figli e gestire situazioni familiari complesse, sono da arrestare e se possibile rimpatriare. Questo ne sta costringendo moltissime a una vita impossibile. Ma alcune, si ribellano. Il Nouvel Observateur le definisce "le Rosa Parks del XXI secolo".

Harvard affronta il suo passato schiavista

esame di coscienza per quando l'ateneo sosteneva la schiavitù

5 marzo 2017

Cambridge, Massachussetts

Il dibattito esiste dal 1976, quando nei locali dell'università fu messa in mostra la foto di uno schiavo che era servita a giustificare teorie razziste. Ora il rettore va più a fondo, in una conferenza pubblica molto seguita dove si è parlato proprio delle "complicità" dell'istituzione con il grave sistema di sfruttamento e disumanizzazione che fu attuato in America nei confronti delle popolazioni di colore. 

"Il genocidio ha deturpato il volto della Chiesa"

le scuse di Papa Francesco per i massacri in Rwanda

24 marzo 2017

Rwanda

Il prossimo 7 aprile cade l'anniversario delle stragi del 1994 commesse dagli estremisti hutu contro i tutsi e gli hutu moderati. Il Papa ha ammesso responsabilità cattoliche, che secondo alcuni sopravvissuti ammontano anche ad avere trascurato i segnali di odio per puntare ad aumentare il numero di battezzati, e ha parlato con il Presidente rwandese Paul Kagame del difficile compito di riconciliare e ricostruire il Paese.