English version | Cerca nel sito:

Gariwo al liceo Zucchi di Monza

le immagini dell'incontro



Il dovere della Memoria è primariamente un esercizio di libertà, seguendo questo tema conduttore si è svolto il 28 marzo 2017 dalle ore 11 l'incontro ideato e organizzato dal professor Carmelo Valentini presso la gremita aula magna del liceo classico e musicale “B. Zucchi” di Monza che ha visto la partecipazione di Annamaria Samuelli come relatrice, in rappresentanza di Gariwo. L’appuntamento è stato introdotto da un preludio musicale ad opera di un ensemble del Liceo diretto dal professor Franco Bulega che ha alternato, in maniera significativa, brevi pezzi musicali con la poesia di Jorge Luis Borges sui “Giusti” e brani letterari tratti dalla “Berenice”, l’ultima delle “Città invisibili” di Italo Calvino. Successivamente la Samuelli ha illustrato, partendo da vive testimonianze, il ruolo fondamentale della trasmissione della memoria alle nuove generazioni, delineando le figure dei Giusti come donne e uomini coraggiosi capaci di denunciare e “dire di no” al Male. In particolar modo la relatrice ha insistito sul bisogno vitale di raccontare e far rivivere storie esemplari che “hanno preso” i giovani nella mente e nel cuore. Su questa scia, a turno, un gruppo di studentesse si sono avvicendate sul palco leggendo brani, accompagnati e valorizzati da immagini e video, di Giusti, da Don Pino Puglisi a Anna Politkovskaja, da Armin Wegner a Flavia Agnes, chiudendo infine con la sintetica presentazione degli otto resistenti dell’ultimo libro di Tzvetan Todorov. La rievocazione consapevole della memoria del Bene, come racconta l’autore francese di origine bulgara, ha così trionfato sull’oblio e sul nulla.

28 marzo 2017

Non perderti le storie dei Giusti e della memoria del Bene

Una volta al mese riceverai una selezione a cura della redazione di Gariwo degli articoli ed iniziative più interessanti. Per iscriverti compila i campi sottostanti e clicca su iscrizione.