English version | Cerca nel sito:

Kfarnabrakh

The entrance to the Garden of the Righteous

The entrance to the Garden of the Righteous

Il 29 giugno 2019 nel villaggio di Kfarnabrakh, a 45 km da Beirut, è stato inaugurato il primo Giardino dei Giusti in Libano con la dedica di nove alberi di olivo in onore di dieci Giusti dell’umanità appartenenti a etnie, religioni e credi diversi.

L’iniziativa nasce dalla comune volontà di Gariwo e dell’associazione libanese Annas Linnas di perseguire il bene comune e la solidarietà ed è stato realizzato all’interno del Giardino Educativo Sensoriale situato sulla collina di Kfarnabrakh.

L’associazione Annas Linnas, costituita nel 2009 dal Padre greco-melchita-basiliense Abdo Raad per favorire la convivenza tra la popolazione locale e i rifugiati, è impegnata dal 2011 ad alleviare i disagi causati dall’arrivo di nuovi profughi dai Paesi limitrofi. Tra le sue attività c’è il Giardino Educativo Sensoriale, progettato come spazio aperto per la preghiera individuale e la discussione collettiva a contatto con la natura.

Non perderti le storie dei Giusti e della memoria del Bene

Una volta al mese riceverai una selezione a cura della redazione di Gariwo degli articoli ed iniziative più interessanti. Per iscriverti compila i campi sottostanti e clicca su iscrizione.




Un Giardino in Libano

a Kfarnabrakh


Visualizzazione ingrandita della mappa

Articoli:

Diario dal Libano

di Pietro Kuciukian


Rassegna stampa | Il primo Giardino dei Giusti in Libano

nei lanci delle agenzie e negli articoli dei quotidiani


Nasce un Giardino dei Giusti in Libano

nel villaggio di Kfarnabrakh