English version | Cerca nel sito:

Giardino di Levashovo (Russia)

Anatoly Razumov, il cercatore di verità

Intervista di Francesco Bigazzi al direttore del Centro nomi restituiti di San Pietroburgo, che da 25 anni conserva la memoria dei milioni di vittime del comunismo sovietico. "Sono pieno di dubbi", dice l'autore del Martirologio di Leningrado, "ma anche ottimista. I giovani vengono da noi e ci scrivono: ricorderemo per sempre queste eroiche persone!". 


Napolitano a Levashovo

Lettere di Anatolij Razumov e Gabriele Nissim al Presidente della Repubblica in occasione del suo viaggio ufficiale in Russia, previsto per metà luglio. Invito a rendere omaggio alle vittime italiane dello stalinismo nel cimitero-monumentale di Levashovo. Napolitano ha incontrato il presidente dell'associazione "Nomi restituiti" nella sede del consolato italiano di S. Pietroburgo. 


Lapide a San Pietroburgo

29 giugno 2007, ore 13.00 al Cimitero Memoriale di Levashovo cerimonia alla presenza dei parenti delle vittime e delle autorità italiane e russe


Il Giardino di Levashovo

Nel 2007 è stata posta una lapide per ricordare le vittime italiane del totalitarismo, nel Cimitero Memoriale di Levashovo, nei pressi di S. Pietroburgo. Il Memoriale sorge sul luogo dove furono fucilati e sepolti in fosse comuni migliaia di innocenti perseguitati negli anni delle grandi purghe di Stalin.

leggi tutto