English version | Cerca nel sito:

Giardino di Milano

Quattro nuovi "maestri di umanità"

Sono quasi 800 gli studenti che, come ogni anno, colorano la balza del Monte Stella di Milano che ospita il Giardino dei Giusti di tutto il mondo. Con loro hanno striscioni, cartelli e messaggi per i Giusti. “Voi siete i nostri maestri di umanità”, si legge su uno di questi, dedicato a Istvan Bibo, Simone Veil, Wangari Maathai e Denis Mukwege.


Rassegna stampa | Dal MIBAC via libera alla ripresa dei lavori al Giardino dei Giusti di Milano

negli articoli delle edizioni milanesi dei quotidiani Corriere della Sera, la Repubblica, il Giornoil Giornale, Avvenire, delle testate online Affari Italiani, Milano Today, Vivere Milano e Fanpage. Sulle pagine de il Foglio, nei lanci delle agenzie Askanews, Ag|Cult e AgenSir, e nei servizi del GR Giornale Radio Rai e di Radio Popolare.


Giardino dei Giusti, dal MIBAC il via libera alla ripresa dei lavori

I lavori di riqualificazione del Giardino dei Giusti al Monte Stella riprenderanno mercoledì 20 febbraio grazie al via libera comunicato dalla Direzione Generale Archeologia Belle Arti e Paesaggio del Ministero per i beni e le attività culturali.


Rassegna stampa | Stop alla riqualificazione del Giardino dei Giusti

I lanci delle agenzie, gli articoli delle testate online e dei principali quotidiani dedicati alle polemiche seguite alla sospensione dei lavori nel cantiere  sul Monte Stella richiesta dal Ministero per i beni culturali.


Giardino dei Giusti: «Basta con le contestazioni»: l’appello di Liliana Segre

"Mi sono battuta con tutta la mia anima per la realizzazione del Memoriale della Shoah, perché occorre trasmettere ai giovani la consapevolezza che il male si può sempre ripetere. Vorrei essere altrettanto orgogliosa che Milano possa avere un Giardino dei Giusti amato da tutti, perché il più piccolo seme di bene piantato in un Giardino ci dà una luce di speranza per il futuro".


Chi crede nel bene rende la natura più bella

Diciamo la verità. Se oggi il Monte Stella è diventato per le nuove generazioni un luogo di memoria, lo si deve prima di tutto al Giardino dei Giusti di tutto il mondo inaugurato nel 2003 dall’allora sindaco di Milano Gabriele Albertini.


Il Giardino dei Giusti di Milano

contro tutti i genocidi

Il 24 gennaio 2003, a Milano, in un'area del parco Monte Stella, è stato inaugurato il Giardino dei Giusti di tutto il mondo, gestito da un'associazione appositamente costituita dal Comune di Milano insieme all'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane e al Comitato Foresta dei Giusti-Gariwo.
Nel corso degli anni sono state onorate figure esemplari di resistenza morale in Rwanda, in America Latina, in Bosnia, nell'Europa oppressa dal nazismo e dal comunismo, in Tunisia, in Russia, in Iran.

leggi tutto

Multimedia

Vittorio Emanuele Parsi per il Giardino dei Giusti di Milano

testimonianza su Khaled Abdul Wahab, onorato a Milano per aver soccorso ebrei perseguitati durante la Shoah in Tunisia

La storia

Nelson Mandela

il gigante dell'anti-apartheid