Gariwo: la foresta dei Giusti GariwoNetwork

English version | Cerca nel sito:

Giardino dei Giusti, dal MIBAC il via libera alla ripresa dei lavori

l'ok al progetto di riqualificazione

I lavori di riqualificazione del Giardino dei Giusti al Monte Stella riprenderanno mercoledì 20 febbraio grazie al via libera comunicato dalla Direzione Generale Archeologia Belle Arti e Paesaggio del Ministero per i beni e le attività culturali, che ha riconosciuto come “l’originaria idea del Sacrario della Città e della istituzione di un luogo della memoria collettiva, in cui gli elementi naturali segnano simbolicamente la rinascita di un’intera comunità e della sua identità, risulta vieppiù rafforzata, in prima istanza, già dall’individuazione del Monte Stella come sito di destinazione del Giardino dei Giusti”.

Nella lettera inviata all’Associazione per il Giardino dei Giusti di Milano e al Comune di Milano, il Direttore Generale aggiunge inoltre che il “Giardino dei Giusti, così riqualificato, amplifica il valore testimoniale del sito proprio in ordine alla sua valenza identitaria, declinandola in chiave interculturale e globale”.

L’autorizzazione a proseguire i lavori, che la Soprintendenza Archeologia, Belle arti e Paesaggio di Milano ha rilasciato, è legata ad alcune modifiche del progetto di riqualificazione, indicate nella comunicazione del Ministero, come l’eliminazione dell’albero in corten e la sua sostituzione con un totem alto 1,80 m., una piccola diminuzione dei posti dell’auditorio, la sostituzione delle sedie in cemento del Giardino della Meditazione con delle sedute in pietra, il dimezzamento dell’altezza dei totem previsti agli ingressi da 3 m. a 1,5 m.

Ringraziamo la senatrice a vita Liliana Segre, Andreé Ruth Shammah, Emanuele Fiano (per l’interrogazione parlamentare), Ada Lucia De Cesaris, Don Gino Rigoldi, l’UCEI, la Comunità Ebraica di Milano, la Comunità di Sant’Egidio, il Centro Giorgio Ambrosoli, il Comune di Milano e i suoi assessori, il Municipio di Zona 8, tutti i cittadini e le associazioni che insieme a noi hanno difeso il progetto. Riteniamo che il compromesso raggiunto non snaturi il complesso dell’opera che stiamo portando avanti, poiché viene riconosciuto il valore dell’esistenza del Giardino dei Giusti sul Monte Stella e l’importanza del progetto di riqualificazione.

Ringraziamo il Ministro Alberto Bonisoli per aver apprezzato il grande valore educativo del Giardino nella formazione dei giovani nel nostro Paese e per aver accolto l’invito a partecipare alla cerimonia che si terrà al Monte Stella il 14 marzo alle ore 9.30 in onore dei nuovi Giusti. Sarà l’occasione per vedere gli effetti dei lavori e la grande partecipazione popolare che ogni anno anima la Giornata dei Giusti.

19 febbraio 2019

Non perderti le storie dei Giusti e della memoria del Bene

Una volta al mese riceverai una selezione a cura della redazione di Gariwo degli articoli ed iniziative più interessanti. Per iscriverti compila i campi sottostanti e clicca su iscrizione.




Il Giardino dei Giusti di Milano

contro tutti i genocidi

Il 24 gennaio 2003, a Milano, in un'area del parco Monte Stella, è stato inaugurato il Giardino dei Giusti di tutto il mondo, gestito da un'associazione appositamente costituita dal Comune di Milano insieme all'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane e al Comitato Foresta dei Giusti-Gariwo.
Nel corso degli anni sono state onorate figure esemplari di resistenza morale in Rwanda, in America Latina, in Bosnia, nell'Europa oppressa dal nazismo e dal comunismo, in Tunisia, in Russia, in Iran.

leggi tutto

Multimedia

Vittorio Emanuele Parsi per il Giardino dei Giusti di Milano

testimonianza su Khaled Abdul Wahab, onorato a Milano per aver soccorso ebrei perseguitati durante la Shoah in Tunisia

La storia

Giacomo Gorrini

ruppe il silenzio per testimoniare la tragedia armena