English version | Cerca nel sito:

Il Campus della Pace al Giardino dei Giusti

al Monte Stella giovani di mondi differenti

Un momento della visita al Giardino

Un momento della visita al Giardino

Un gruppo di ragazzi del quartiere Gratosoglio di Milano, studenti venuti appositamente da Sarajevo e boy-scout musulmani provenienti dalla zona Nord di Milano, ha visitato il Giardino dei Giusti grazie all’iniziativa “Campus della Pace” organizzata da Don Giovanni Salatino con il supporto del Municipio 5. Obiettivo del campus era quello di fare in modo -  attraverso attività culturali, pratiche sportive, laboratori - che i ragazzi provenienti da mondi differenti potessero trovare insieme “le ragioni della pace”.

A guidare il gruppo, raccontando le storie dei Giusti onorati al Giardino, l’ex consigliere di Zona 5 Samuele Menasce. “Mi ritengo seriamente fortunato, oltre ogni retorica, ad aver partecipato ad un momento del genere” scrive Menasce. “Vedere da vicino il buon esito dell’iniziativa mi ha ricordato quanto la buona politica sia lo strumento principale per contribuire in maniera determinante al bene pubblico”.

“Chi è un Giusto?”. A questa domanda i ragazzi hanno risposto in modo diverso e animato, finendo poi per trovarsi tutti d’accordo di fronte alla frase del Talmud «chi salva una vita salva il mondo intero». Il gruppo si è soffermato con molto interesse sui cippi dei vari Giusti, in particolare su quello di Svetlana Broz, medico bosniaco che da anni si impegna per costruire un clima di pace fra le diverse etnie balcaniche.

“La conoscenza, il dialogo con l'altro è l’unico antidoto possibile al razzismo e l’unico modo per riconoscersi tutti in quel fondo di Umanità che accomuna ogni persona, oltre ogni divisione” conclude Menasce, manifestando evidente soddisfazione per la giornata.

20 settembre 2016

Non perderti le storie dei Giusti e della memoria del Bene

Una volta al mese riceverai una selezione a cura della redazione di Gariwo degli articoli ed iniziative più interessanti. Per iscriverti compila i campi sottostanti e clicca su iscrizione.




Il Giardino dei Giusti di Milano

contro tutti i genocidi

Il 24 gennaio 2003, a Milano, in un'area del parco Monte Stella, è stato inaugurato il Giardino dei Giusti di tutto il mondo, gestito da un'associazione appositamente costituita dal Comune di Milano insieme all'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane e al Comitato Foresta dei Giusti-Gariwo.
Nel corso degli anni sono state onorate figure esemplari di resistenza morale in Rwanda, in America Latina, in Bosnia, nell'Europa oppressa dal nazismo e dal comunismo, in Tunisia, in Russia, in Iran.

leggi tutto

Multimedia

Il Ciclista della Memoria al Monte Stella

Giovanni Bloisi al Giardino dei Giusti di Milano

La storia

Moshe Bejski

l'uomo che creò il Giardino dei Giusti