Gariwo
https://it.gariwo.net/giardini/giardino-di-milano/il-giardino-dei-giusti-di-milano-compie-ventanni-25569.html
Gariwo

Il Giardino dei Giusti di Milano compie vent’anni

un anno di iniziative e una nuova Fondazione con l’Auschwitz-Birkenau Foundation

Anche quest’anno, per il Giorno della Memoria 2023, Gariwo propone una ricca offerta di iniziative pensate per la cittadinanza e per le scuole. Due le grandi novità: la prima è l’inizio delle celebrazioni per l’anniversario dei vent’anni del Giardino dei Giusti di Milano, dal 2003 faro della città per la memoria del Bene; la seconda è la nascita di una nuova Fondazione che include Gariwo e l’Auschwitz-Birkenau Foundation.

MILANO, 20 gennaio 2023 - Esattamente venti anni fa, il 24 gennaio 2003, nasceva a Milano il Giardino dei Giusti di tutto il mondo nella grande area verde del Monte Stella, sorta sulle macerie della città bombardata, con l’intento di riservare un luogo simbolico alla memoria delle figure esemplari di resistenza morale di ogni parte del mondo. Nasceva su proposta del presidente di Gariwo Gabriele Nissim, insieme al Comune di Milano e all’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, che dal 2008 hanno costituito l’Associazione per il Giardino dei Giusti di Milano.

In vent’anni il Giardino, concepito dall’esempio dell’omonimo spazio di Yad Vashem a Gerusalemme con l’idea di onorare i Giusti di tutti i genocidi e crimini contro l’umanità, è diventato un luogo famigliare ai milanesi e un punto di riferimento per associazioni di tutto il mondo, tanto da ispirare la nascita di più di duecento altri Giardini in Europa, Medio Oriente, Africa e presto anche Nord e Sud America, oltre a una Giornata ad hoc stabilita dal Parlamento europeo (6 marzo) che è diventata solennità nazionale in Italia. Al Monte Stella di Milano sono passati premi Nobel, politici internazionali e migliaia di studenti. Ospita cippi, targhe e alberi dedicati a 80 Giusti provenienti dai più disparati contesti storici e le cui storie aiutano a riflettere sui comportamenti individuali e collettivi da adottare nei confronti delle sfide contemporanee, dalle migrazioni di massa ai cambiamenti climatici. Ma non solo, negli anni il Giardino ha accolto concerti, convegni, reading e molti altri eventi pensati da e per la società civile.

Tra le realtà più significative nate in seguito al Giardino di Milano c’è sicuramente quella del Giardino di Varsavia, costruito nei pressi dell’ex Ghetto. Un luogo importantissimo per la memoria europea che da oggi sarà gestita da una nuova realtà, la “Garden of the Righteous Foundation”, di cui faranno parte Gariwo e la Fondazione Auschwitz-Birkenau. Questo nuovo ente si propone di lavorare a livello internazionale per promuovere i diritti umani e la tutela della democrazia attraverso la memoria di combatte per difendere la dignità umana.

Sul solco di questo collegamento ideale tra Milano e la Polonia, il 20 gennaio il Giardino sarà anche il luogo di partenza del viaggio “Comunità di memoria”, organizzato dalla Fondazione Gariwo insieme all’associazione “Spostiamo mari e monti”, che porterà centinaia di studenti italiani ad Auschwitz e Cracovia. La partenza sarà alle ore 16 al Giardino dei Giusti. I saluti agli studenti verranno fatti congiuntamente dal presidente di Gariwo Gabriele Nissim e da quello del Memoriale della Shoah Roberto Jarach, a dimostrazione dell’indissolubile legame tra i due luoghi della memoria. Tutte altre iniziative pensate da Gariwo per il Giorno della memoria sono consultabili a questo link: https://it.gariwo.net/educazione/giorno-della-memoria-2023-tutte-le-iniziative-di-gariwo-25535.html

Il 24 gennaio, giorno del compleanno del Giardino, si terrà un concerto a Palazzo Marino (esibizioni di Gaetano Liguori, Ani Martirosyan e Gianpietro Marazza e Luca Garlaschelli della Klezband) mentre il 20 febbraio verrà inaugurata la mostra “Il Giardino dei Giusti in mostra. La memoria verde di Milano” al Memoriale della Shoah, dove la storia del suo Giardino dei Giusti verrà ripercorsa attraverso fotografie d’autore, installazioni video e infografiche. A seguire, incontri, visite guidate gratuite, laboratori per i più piccoli e una call for proposal aperta a tutte le realtà culturali che vogliono organizzare al Giardino iniziative inerenti ai diritti umani.

Sempre per conoscere in profondità le storie racchiuse dentro il Giardino, è possibile ascoltare Storie di Giusti”, un podcast in cui, puntata dopo puntata, si scoprono gli aspetti meno conosciuti delle grandi figure onorate al Monte Stella insieme a giornalisti, storici e scrittori. La seconda stagione sarà su tutte le piattaforme dal 27 gennaio e verrà trasmesso ogni lunedì mattina su Radio Popolare. Tutti gli eventi sui vent’anni del Giardino, così come le curiosità sulla sua storia, sono consultabili alla pagina gariwo.net/20anni

LA FONDAZIONE GARIWO. Fondata nel 1999 da Gabriele Nissim, Pietro Kuciukian, Ulianova Radice e Anna Maria Samuelli, Gariwo si occupa della divulgazione delle storie dei Giusti e della memoria del bene attraverso percorsi didattici, iniziative editoriali e incontri pubblici. Nel 2003 è stato inaugurato il primo Giardino dei Giusti di tutto il mondo sul Monte Stella di Milano, gestito da Gariwo assieme al Comune. Oggi i Giardini dei Giusti sono oltre 200 in tutto il mondo.

Per ulteriori informazioni: comunicazione@gariwo.net

20 gennaio 2023

Non perderti le storie dei Giusti e della memoria del Bene

Una volta al mese riceverai una selezione a cura della redazione di Gariwo degli articoli ed iniziative più interessanti. Per iscriverti compila i campi sottostanti e clicca su iscrizione.




Grazie per aver dato la tua adesione!