Gariwo: la foresta dei Giusti GariwoNetwork

English version | Cerca nel sito:

Il Giardino dei Giusti è un libro aperto

Milano festeggia i sei nuovi alberi

Gabriele Nissim con gli studenti del Liceo Volta (foto di Gariwo)

Gabriele Nissim con gli studenti del Liceo Volta (foto di Gariwo)

Tanti studenti e cittadini alla Cerimonia per i sei nuovi alberi del Giardino dei Giusti.
Neda Agha Soltan, Marek Edelman, Vasilij Grossman, Giacomo Gorrini, Guelfo Zamboni, Enrico Calamai sono le figure scelte dall'Associazione per il Giardino dei Giusti e onorate con la dedica di un albero e di un cippo di granito.
Il Giardino dei Giusti di Milano sarà presto sul web nel sito WeFor, grazie al progetto europeo dedicato ai "Giusti d'Europa", con un video e gli interventi alle cerimonie di ogni anno.

Il sindaco Letizia Moratti, presidente dell'Associazione, ha sottolineato che il Giardino e la memoria dei Giusti costituiscono un punto d'orgoglio per tutta la città, secondo il vicepresidente Gabriele Nissim: "Il giardino di Milano è come un libro aperto. Ricordiamo gli esempi morali dei Giusti [...] perché ci piace l’idea che attraverso queste storie le persone e i giovani in particolare imparino a pensare da soli con la propria coscienza".

Il Comitato Foresta dei Giusti ringrazia di cuore tutti quanti hanno scelto di intervenire.

INTERVENTI DELLE AUTORITA'
Letizia Moratti, Presidente dell'Associazione Giardino dei Giusti di Milano
Manfredi Palmeri, Presidente del Comitato dei Garanti dell'Associazione
Leone Soued, Presidente della Comunità Ebraica di Milano
Gabriele Nissim, Presidente del Comitato Foresta dei Giusti discorso

TESTIMONIANZE AL GIARDINO
"Vasilij Grossman, mio padre"
di Fedor Guber, figlio adottivo dello scrittore

"Perché piantare un albero per Neda"
di Farian Sabahi, docente di Culture politiche dell'Islam all'Università di Torino

Messaggio inviato in italiano da Caspian Makan
a Gariwo per la dedica di un albero a Neda Agha Soltan

"Giacomo Gorrini, il valore del testimone nel genocidio armeno"
di Pietro Kuciukian, console onorario d'Armenia

"Un albero per Calamai"
di Michela Morenzetti e Antonio Meomartino, studenti del liceo scientifico "A. Volta" di Milano

"Un ricordo di Marek Edelman"
di Paula Sawicka, sua collaboratrice

"Guelfo Zamboni al Giardino dei Giusti"
di Antonio e Luigi Zazzeri, nipoti del diplomatico

13 aprile 2010

Non perderti le storie dei Giusti e della memoria del Bene

Una volta al mese riceverai una selezione a cura della redazione di Gariwo degli articoli ed iniziative più interessanti. Per iscriverti compila i campi sottostanti e clicca su iscrizione.




Il Giardino dei Giusti di Milano

contro tutti i genocidi

Il 24 gennaio 2003, a Milano, in un'area del parco Monte Stella, è stato inaugurato il Giardino dei Giusti di tutto il mondo, gestito da un'associazione appositamente costituita dal Comune di Milano insieme all'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane e al Comitato Foresta dei Giusti-Gariwo.
Nel corso degli anni sono state onorate figure esemplari di resistenza morale in Rwanda, in America Latina, in Bosnia, nell'Europa oppressa dal nazismo e dal comunismo, in Tunisia, in Russia, in Iran.

leggi tutto

Multimedia

Sei nuovi alberi al Giardino dei Giusti di Milano

ReguinEuropa intervista Intervista lo scrittore Gabriele Nissim, Presidente del Comitato Foresta dei Giusti.

La storia

Guardia Costiera

uomini e donne che rischiano la vita per soccorrere chi fugge da fame e violenze