English version | Cerca nel sito:

La resistenza morale e civile delle donne

nella Giornata europea dei Giusti 2016

8 marzo 2016, ore 11
Giardino dei Giusti di tutto il mondo, Monte Stella - Milano
Cerimonia di dedica dei nuovi alberi a sei Giuste

La resistenza morale e civile delle donne per la propria dignità, patrimonio universale” è il tema scelto per celebrare a Milano la Giornata europea dei Giusti 2016 - che ha ricevuto la medaglia del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. 

In tutto il mondo si va sempre più consolidando la consapevolezza del ruolo peculiare delle donne in ogni campo dello sviluppo dell’Umanità. 
Dall’Africa all’Asia all’America Latina, troviamo giornaliste, studentesse, religiose, attiviste, militanti politiche, che arrivano a rischiare la vita per smascherare torturatori e assassini, per rivendicare uguaglianza e rispetto, per chiedere condizioni di vita e di lavoro dignitose, libertà e democrazia. Una battaglia che si allarga dalla condizione di genere alla difesa di ogni essere umano, che assume un valore simbolico universale e si configura come la regina di tutte le battaglie.

Per questo, in occasione della Giornata europea dei Giusti, al Giardino del Monte Stella saranno dedicati sei nuovi alberi ad Halima Bashir, giovane medico del Darfur, che ha avuto il coraggio di denunciare e testimoniare gli stupri delle milizie Janjaweed; Vian Dakhil, deputata irachena che ha rivolto un accorato appello per gli yazidi intrappolati nei Monti del Sinjar, accusando l’ISIS di genocidio; Sonita Alizadeh, rapper afghana di Herat, che si batte contro il dramma delle spose bambine; Flavia Agnes, avvocatessa indiana, coraggiosa attivista per i diritti delle donne di ogni ceto e religione, contro la violenza di genere e per una legislazione che le tuteli; Azucena Villaflor per le madri di Plaza de Mayo, che negli anni ’70 hanno osato sfidare la dittatura argentina, invocando verità e giustizia per i propri cari “desaparecidos”; Felicia Impastato, che ha sfidato la morte civile dell’isolamento e del disprezzo sociale, col rivendicare prima la propria estraneità all’ambiente delle cosche, e poi verità e giustizia per il figlio Peppino, ucciso dalla mafia nel 1978.

Alla cerimonia interverranno Giuliano Pisapia, sindaco di Milano, Basilio Rizzo, Presidente del Consiglio Comunale di Milano, Ulianova Radice, direttrice Gariwo e coordinatrice Associazione Giardino dei Giusti di Milano, Giorgio Mortara, delegato UCEI, le Giuste Flavia Agnes, Halima Bashir, Vian Dakhil e Cecilia De Vincenti, figlia di Azucena Villaflor, Giovanni Impastato, figlio di Felicia e fratello di Peppino Impastato; Riccardo Noury, portavoce di Amnesty International Italia; La Pina, rapper.

L'iniziativa è il culmine di una tre giorni organizzata da Gariwo in occasione della Giornata europea dei Giusti, per ricordare e onorare il coraggio delle donne nella difesa della dignità umana. Di seguito l'elenco degli altri appuntamenti. 

6 marzo, ore 15, Fabbrica del Vapore, via Procaccini 4

Inaugurazione del murale dedicato a Khaled al-Asaad, il "custode" di Palmira trucidato dall'Isis nell'agosto 2015

6 marzo,  ore 18, Sala Alessi - Palazzo Marino

Concerto Un pianoforte per i Giusti. 
ingresso su invito

Il M° Gaetano Liguori presenta il suo nuovo album. Letture di Sonia Bergamasco dai testi delle Giuste

7 marzo, ore 15, Sala Alessi - Palazzo Marino

Convegno internazionale Conquiste e sconfitte nella legislazione relativa alla condizione femminile nel mondo. 
ingresso libero su prenotazione

Interventi di Livia Pomodoro, Presidente emerito del Tribunale di Milano; Maryan Ismail, docente di antropologia dell’immigrazione; Milena Santerini, Deputata, docente Università Cattolica, Presidente Alleanza Parlamentare contro l'intolleranza e il razzismo del Consiglio d'Europa.

Testimonianze di Flavia Agnes, avvocato, attivista per i diritti delle donne in India; Vian Dakhil, deputata yazida nel Parlamento iracheno; Cecilia De Vincenti, figlia di Azucena Villaflor.

Le iniziative hanno ricevuto il patrocinio del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati.

Organizzazione a cura di Gariwo per l’Associazione Giardino dei Giusti di Milano, di cui Gariwo fa parte con Comune di Milano e UCEI.

Per informazioni segreteria@gariwo.net o tel. 02 36707648/49 

12 febbraio 2016

Non perderti le storie dei Giusti e della memoria del Bene

Una volta al mese riceverai una selezione a cura della redazione di Gariwo degli articoli ed iniziative più interessanti. Per iscriverti compila i campi sottostanti e clicca su iscrizione.




Il Giardino dei Giusti di Milano

contro tutti i genocidi

Il 24 gennaio 2003, a Milano, in un'area del parco Monte Stella, è stato inaugurato il Giardino dei Giusti di tutto il mondo, gestito da un'associazione appositamente costituita dal Comune di Milano insieme all'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane e al Comitato Foresta dei Giusti-Gariwo.
Nel corso degli anni sono state onorate figure esemplari di resistenza morale in Rwanda, in America Latina, in Bosnia, nell'Europa oppressa dal nazismo e dal comunismo, in Tunisia, in Russia, in Iran.

leggi tutto