English version | Cerca nel sito:

Rassegna stampa | Riprendono le visite guidate al Giardino dei Giusti

dopo la pausa forzata per l'emergenza sanitaria

La notizia della prima visita del Prefetto di Milano Renato Saccone al Giardino dei Giusti è stata ripresa dal quotidiano Avvenire nella Cronaca di Milano, sulle pagine del free press Mi Tomorrow, dall'Agenzia Comunica e da Mosaico CEM (sito ufficiale della Comunità ebraica di Milano) in un articolo a firma di Nathan Greppi.

Tutte le testate hanno sottolineato che l'evento ha coinciso con la ripresa delle visite guidate al Giardino situato nel Parco del Monte Stella, dopo il periodo forzato di sospensione a causa dell’emergenza sanitaria per il Covid-19.

In particolare ViviMilano.it (supplemento del Corriere della Sera dedicato al tempo libero), ha indicato in un articolo le modalità delle visite guidate al Giardino; lo stesso ha fatto il videoportale YM youmark! in un lancio del 9 luglio.

24 giugno 2020

Non perderti le storie dei Giusti e della memoria del Bene

Una volta al mese riceverai una selezione a cura della redazione di Gariwo degli articoli ed iniziative più interessanti. Per iscriverti compila i campi sottostanti e clicca su iscrizione.




Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le norme sulla privacy e i termini di servizio di Google.

Il Giardino dei Giusti di Milano

contro tutti i genocidi

Il 24 gennaio 2003, a Milano, in un'area del parco Monte Stella, è stato inaugurato il Giardino dei Giusti di tutto il mondo, gestito da un'associazione appositamente costituita dal Comune di Milano insieme all'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane e al Comitato Foresta dei Giusti-Gariwo.
Nel corso degli anni sono state onorate figure esemplari di resistenza morale in Rwanda, in America Latina, in Bosnia, nell'Europa oppressa dal nazismo e dal comunismo, in Tunisia, in Russia, in Iran.

leggi tutto

Multimedia

Pietro Kuciukian al Giardino dei Giusti di Milano

in occasione della cerimonia del 5 maggio

La storia

Vasilij Grossman

autore di "Vita e destino"