English version | Cerca nel sito:

Nizza Monferrato

Un'immagine della cerimonia di inaugurazione

Un'immagine della cerimonia di inaugurazione

Un luogo di dialogo e incontro, oltre che di memoria. Così è definito il Giardino dei Giusti di Nizza Monferrato, nato il 19 settembre 2020 in regione Campolungo.
Un'area verde già aperta al pubblico nel mese di giugno, con una serra e dei pannelli illustrativi dedicati alle figure esemplari che hanno scelto il bene. 

Alla cerimonia di inaugurazione sono intervenuti il Sindaco di Nizza Monferrato, Simone Nosenzo, l'assessore a Cultura e Istruzione Ausilia Quaglia, il prof. Vincenzo Pinto, Marco Lovisolo, assessore comunale e consigliere provinciale, il presidente della Provincia di Asti Paolo Lanfranco, il parlamentare Andrea Giaccone, il vice presidente regionale Fabio Carosso, l’assessore regionale Marco Gabusi, il questore di Asti Sebastiano Salvo, il capitano Alessandro Caprio dell’Arma dei Carabinieri, il presidente del Lions Club Canelli-Nizza Oscar Bielli, Nicoletta Fasano dell’ISRAT, il direttore del CISA Asti sud Giuseppe Occhiogrosso e il presidente del Parco Paleontologico Astigiano Livio Negro.

Il Comune, in collaborazione con l’ISRAT e alcuni volontari, ha scelto 6 figure di ambito locale a cui dedicare l’area. Sono Stefano Cigliano, partigiano; Arturo Galansino, medico, Filippo Fabiani e Camillo Dal Pozzo, avvocati e figure di spicco della Resistenza; don Carlo Torello, salesiano che lavorò alla ricostruzione di Latina; e don Giuseppe Celi, sacerdote.

Non perderti le storie dei Giusti e della memoria del Bene

Una volta al mese riceverai una selezione a cura della redazione di Gariwo degli articoli ed iniziative più interessanti. Per iscriverti compila i campi sottostanti e clicca su iscrizione.




Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le norme sulla privacy e i termini di servizio di Google.