Gariwo: la foresta dei Giusti GariwoNetwork

English version | Cerca nel sito:

San Donato

Il Giardino dei Giusti di San Donato nasce il 25 maggio 2018, nello spazio verde adiacente alla caserma dei Carabinieri. L'iniziativa è il culmine del percorso sulla Memoria promosso dal Liceo Primo Levi e dalla Scuola media Alcide De Gasperi.

I primi due alberi del Giardino sono stati dedicati ad Andrea Riccardi, fondatore della Comunità di Sant'Egidio, e a due protagonisti delle guerre balcaniche: Lazar Manojlovic, preside cristiano di etnia serba che si è opposto alla pulizia etnica all’interno della sua scuola, e Duško Kondor, attivista bosniaco e insegnante in una scuola superiore, assassinato nel 2007 dopo aver deposto davanti al Tribunale per i crimini di guerra come testimone del massacro di 26 musulmani perpetrato da nazionalisti serbi.

L'inaugurazione del Giardino è avvenuta contestualmente a una visita guidata alle installazioni artistiche realizzate dagli studenti su violenza di genere, terrorismo, tragedia dei migranti, povertà e a una rappresentazione teatrale, allestita con l’aiuto di Ilaria Ferro e Agnese Meroni. Gli studenti del liceo sono stati guidati dalle professoresse Alessandra Caponio, Adele Neri e Vincenza Spatola, quelli della media De Gasperi dalle professoresse Rossella Della Corte e Concetta Russo. I ritratti dei volti dei Giusti, utilizzati per condividere l’esperienza con tutti i sandonatesi, sono opera delle studentesse Flavia Silvano e Syria Baini.

Non perderti le storie dei Giusti e della memoria del Bene

Una volta al mese riceverai una selezione a cura della redazione di Gariwo degli articoli ed iniziative più interessanti. Per iscriverti compila i campi sottostanti e clicca su iscrizione.




Giardino dei Giusti di San Donato

le immagini dell'inaugurazione