English version | Cerca nel sito:

Giardino di Tunisi

​Nasce il Giardino dei Giusti di Tunisi

Il 15 luglio, all’interno dell’Ambasciata d’Italia a Tunisi, Gabriele NissimAbdessatar Ben MoussaRaimondo De Cardona dedicheranno i primi alberi del Giardino a cinque Giusti arabi e musulmani che, a rischio della vita, hanno lottato contro la persecuzione, il terrorismo e per la difesa dei diritti umani: Khaled al-Asaad, Hamadi ben Abdesslem, Mohamed BuaziziKhaled Abdul Wahab e Faraaz Hussein.


"Così ho aiutato i turisti al Bardo"

Il 15 luglio verrà inaugurato il Giardino dei Giusti di Tunisi. Uno degli alberi sarà dedicato ad Hamadi Abdesslem, la guida tunisina che salvò i turisti italiani durante l’attentato al Museo del Bardo. Ecco cosa ci ha raccontato Hamadi, la cui speranza è quella di risentire le persone con cui ha condiviso quel terribile giorno.


Un Giardino dei Giusti a Tunisi

Editoriale di Gabriele Nissim, presidente di Gariwo

A Tunisi le sale del museo del Bardo sono vuote. Dove fino a pochi mesi fa folle di turisti si accalcavano attorno alle pareti che ospitano alcuni dei più bei mosaici del mondo romano e bizantino c’è oggi un grande silenzio.


Il messaggio di Paolo Gentiloni

Il messaggio del Ministro degli Esteri Paolo Gentiloni in occasione dell'incontro I Giusti del nostro tempo contro i fanatismi, per il dialogo e l'accoglienza, che Gariwo ha organizzato il 25 maggio al Parlamento Europeo di Bruxelles in collaborazione con il gruppo S&D.


Il Giardino di Tunisi

Il 15 luglio 2016 è stato inaugurato il Giardino dei Giusti di Tunisi, il primo in un paese arabo, all'interno dell'ambasciata d'Italia a Tunisi. I primi Giusti onorati sono Hamadi Abdesslem, Mohamed Buoazizi, Khaled Abdul Wahab, Khaled al-Asaad, Faraaz Hussein.

leggi tutto