English version | Cerca nel sito:

Muro della Memoria di Yerevan

Gli USA ringraziano l'Armenia

Hillary Clinton scrive al Direttore del Museo del Genocidio di Yerevan Demoyan per ringraziarlo di avere onorato l'infermiera statunitense Clara Barton nel Giardino dei Giusti per gli armeni. "L'angelo dei campi di battaglia" aveva diretto i soccorsi dopo i massacri compiuti dal sultano turco Hamid nel 1896.


Armin Wegner, mio padre

Armin Wegner con moltissime fotografie ha denunciato il genocidio armeno e ha avuto il coraggio di scrivere una lettera a Hitler contro le persecuzioni antiebraiche I suoi tentativi di fermare lo sterminio degli armeni sono stati vani. Il Comitato Foresta dei Giusti intervista suo figlio Mischa Wegner, architetto.


Novantacinquesimo anniversario del genocidio armeno

Editoriale di Pietro Kuciukian, console onorario d’Armenia in Italia

24 aprile 2010. Sono trascorsi novantacinque anni. Qualcosa di terribile accadeva nelle case, nelle famiglie, nella terra che abitavamo da più di due millenni. Oggi, in patria e in diaspora, ricordiamo i nostri morti con cerimonie


Bodil Biørn nel Muro della Memoria

Il 22 luglio 2008 l'Armenian Genocide Museum-Institute ha dedicato, sul Muro della Memoria di Dzidzernagapert, una targa alla memoria di Bodil Biørn (1871 – 1960), la missionaria norvegese che documentò i massacri del Genocidio Armeno con le sue fotografie.


Un nuovo Giusto

Il 29 aprile 2007 cerimonia per onorare Karen Jeppe a Dzidzernagapert, la Collina delle Rondini che ricorda le vittime del genocidio, dove è stata deposta la terra tombale trasportata da Aleppo dell’insegnante danese, che salvò migliaia di orfani armeni durante il genocidio.


Targa della provincia di Milano al giardino di Yerevan

Alla presenza Arcivesc. card. D. Tettamanzi, il Presidente della Provincia F. Penati consegna a Pietro Kuciukian una targa di Riconoscenza al Giardino dei Giusti per gli Armeni - Muro della Memoria, presso il Museo del Genocidio di Yerevan.


A Yerevan

i "Giusti per gli armeni" sulla "Collina delle rondini"

In Armenia, nella capitale Yerevan, il Muro della Memoria e il vicino Giardino ricordano i Giusti per gli armeni accanto al Mausoleo di Dzidzernagapert (la Collina delle rondini), dedicato alle vittime del genocidio del 1915.

leggi tutto

La storia

Johannes Lepsius

ha dedicato una vita ad aiutare i sopravvissuti al genocidio armeno