English version | Cerca nel sito:

Concerto per i Giusti dell'umanità

la celebrazione al Teatro Dal Verme

La locandina dell'iniziativa

La locandina dell'iniziativa

9 marzo, ore 21
Teatro Dal Verme
Concerto per celebrare i nuovi Giusti con I Virtuosi del Teatro alla Scala 
Clicca qui per i biglietti 

Il concerto è parte delle celebrazioni per la Giornata dei Giusti dell'umanità.

Di seguito l’elenco degli altri appuntamenti:

10 marzo, ore 10.30, Giardino dei Giusti di tutto il mondo - Monte Stella Milano
Dedica delle nuove targhe ai Giusti: Piero Martinetti, Wallace Broecker, Valerij Alekseevič Legasov, Yusra Mardini, Hevrin Khalaf, le donne di Rosenstrasse. 

Cerimonia pubblica

10 marzo, ore 15, Palazzo Marino, Sala Alessi - Milano
Consegna delle pergamene ai Giusti onorati al Giardino Virtuale
Ingresso libero su prenotazione

Per informazioni: segreteria@gariwo.net
0236707648

11 febbraio 2020

Non perderti le storie dei Giusti e della memoria del Bene

Una volta al mese riceverai una selezione a cura della redazione di Gariwo degli articoli ed iniziative più interessanti. Per iscriverti compila i campi sottostanti e clicca su iscrizione.




Giornata europea dei Giusti

Il valore dell’individuo e della responsabilità personale

Il 10 maggio il Parlamento di Strasburgo ha approvato la Dichiarazione scritta che istituisce il 6 marzo come Giornata europea in memoria dei Giusti.
Il concetto di Giusto, nato dall’elaborazione del memoriale di Yad Vashem per ricordare i non ebrei che sono andati in soccorso degli ebrei, diventa così patrimonio di tutta l’umanità.

Dal 7 dicembre 2017 la Giornata dei Giusti è solennità civile in Italia: ogni anno il 6 marzo celebriamo l’esempio dei Giusti del passato e del presente per diffondere i valori della responsabilità, della tolleranza, della solidarietà.

Il termine “Giusto” non è più circoscritto alla Shoah ma diventa un punto di riferimento per ricordare quanti in tutti i genocidi e totalitarismi si sono prodigati per difendere la dignità umana.

Il significato di questa decisione richiama uno degli elementi fondanti della cultura europea: il valore dell’individuo e della responsabilità personale.

leggi tutto