English version | Cerca nel sito:

Un pianoforte per i Giusti

Gaetano Liguori e Sonia Bergamasco per le donne “Giuste”

Sonia Bergamasco

Sonia Bergamasco

6 marzo 2016 - ore 18.00
Sala Alessi, Palazzo Marino, Milano
Concerto
 Un Pianoforte per i Giusti

ingresso su invito

In occasione del 6 marzo, Giornata europea dei Giusti, il Maestro Gaetano Liguori presenta il suo nuovo album, Un pianoforte per i Giusti (Bull Records), in un grande concerto nella Sala Alessi di Palazzo Marino.

La serata sarà aperta dall’attrice Sonia Bergamasco, che leggerà brani tratti dai testi delle “Giuste” onorate al Giardino di Milano l'8 marzo alle ore 11 e poesie a loro dedicate.

Il Maestro Liguori eseguirà il brano Il Tempo dei Giusti, composto in onore di quanti hanno rischiato e rischiano la propria vita per soccorrere altri esseri umani, e una Ballata dedicata ai Ragazzi di Suruc - il piccolo paese turco al confine con la Siria dove alcuni giovani sono stati uccisi solo perché volevano ricostruire la biblioteca di Kobane.

Si potranno poi ascoltare brani della carriera quarantennale del Maestro Liguori, che ha sempre legato il suo nome e la sua musica a istanze sociali di lotta e solidarietà.

Saranno eseguite inoltre due variazioni sul tema del Don Giovanni di Wolfgang Amadeus Mozart e di Hey Joe di Jimi Hendrix.

La Giornata europea dei Giusti 2016 ha ricevuto la medaglia del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. L’iniziativa rientra nella tre giorni di celebrazioni organizzate da Gariwo per l’Associazione per il Giardino dei Giusti di Milano - di cui fa parte insieme a Comune di Milano e UCEI - e ha ricevuto il patrocinio della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica.

Le celebrazioni per la Giornata europea dei Giusti proseguiranno il 7 marzo alle ore 15 con il convegno internazionale in Sala Alessi e culmineranno l'8 marzo alle ore 11 con la cerimonia di dedica dei nuovi alberi al Giardino dei Giusti di Milano a Flavia Agnes, avvocato, attivista per i diritti delle donne in India; Halima Bashir, medico del Darfur a favore delle donne vittime di violenza; Vian Dakhil, deputata yazida nel Parlamento iracheno; Sonita Alizadeh, rapper afghana contro la pratica delle spose bambine; Azucena Villaflor, per le Madres de Plaza de Mayo; Felicia Impastato, madre di Peppino, ucciso a Palermo dalla mafia

Per informazioni segreteria@gariwo.net o tel. 02 36707648/49

22 febbraio 2016

Non perderti le storie dei Giusti e della memoria del Bene

Una volta al mese riceverai una selezione a cura della redazione di Gariwo degli articoli ed iniziative più interessanti. Per iscriverti compila i campi sottostanti e clicca su iscrizione.




Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le norme sulla privacy e i termini di servizio di Google.

Giornata europea dei Giusti

Il valore dell’individuo e della responsabilità personale

Il 10 maggio il Parlamento di Strasburgo ha approvato la Dichiarazione scritta che istituisce il 6 marzo come Giornata europea in memoria dei Giusti.
Il concetto di Giusto, nato dall’elaborazione del memoriale di Yad Vashem per ricordare i non ebrei che sono andati in soccorso degli ebrei, diventa così patrimonio di tutta l’umanità.

Dal 7 dicembre 2017 la Giornata dei Giusti è solennità civile in Italia: ogni anno il 6 marzo celebriamo l’esempio dei Giusti del passato e del presente per diffondere i valori della responsabilità, della tolleranza, della solidarietà.

Il termine “Giusto” non è più circoscritto alla Shoah ma diventa un punto di riferimento per ricordare quanti in tutti i genocidi e totalitarismi si sono prodigati per difendere la dignità umana.

Il significato di questa decisione richiama uno degli elementi fondanti della cultura europea: il valore dell’individuo e della responsabilità personale.

leggi tutto

Multimedia

La storia di Angelo Donati

il Giusto che salvò migliaia di ebrei