Gariwo: la foresta dei Giusti GariwoNetwork

English version | Cerca nel sito:

Ambiente e cambiamenti climatici

Ogni giorno beviamo acqua, ogni giorno moriamo un po' di più

Il Guardian, in collaborazione con Global Witness, ha pubblicato i nomi, i volti e le storie dei defenders: uomini e donne di tutto il mondo morti per difendere i diritti umani e l’ambiente. Quest’anno, il fotografo Thom Pierce è stato incaricato di ritrarne alcuni, tra cui Maria do Socorro Silva, brasiliana che combatte contro l’inquinamento delle acque della foresta Amazzonica.


I rifugiati climatici non esistono

A causa del clima che sta cambiando, famiglie e comunità intere sono costrette a lasciare le loro case in cerca di un nuovo inizio. Sono, infatti, circa 258 milioni i migranti per ragioni ambientali. Purtroppo, però, in termini legali i “rifugiati climatici” non esistono.


Sul clima al mondo serve una rivoluzione

Per evitare gli effetti più catastrofici dei cambiamenti climatici, il mondo ha bisogno di politiche senza precedenti. È quanto emerge dal rapporto del panel Onu sul riscaldamento globale. Non basterebbe infatti limitare, come stabilito dagli accordi di Parigi del 2015, la crescita della temperatura media a un massimo di 2 gradi: il punto di non ritorno sarebbe più vicino a 1,5 gradi, di cui 1 già raggiunto.


Difendere l'ambiente, mai così pericoloso

AT WHAT COST? (a quale prezzo?) è il titolo del sesto report annuale di Global Witness sui Defenders of the Earth: uomini, donne, comunità e organizzazioni che hanno difeso i diritti umani, la loro terra e l’ambiente e, per questo, sono stati assassinati. Un elenco di 207 nomi per il 2017, il peggior record mai raggiunto.


Una cinquina di donne premiate per l'impegno ambientalista

Nel 2018 cinque su sei vincitori del Goldman environmental prize sono donne, una cinquina importante che spazia dalla Colombia al Vietnam, passando per Sudafrica, Francia, USA e Filippine. Vediamo le loro storie, in cui si manifesta una grande capacità di declinare i tipici temi ambientalisti in progetti concreti e sentiti come importanti dalle popolazioni.


Dai cavalli a Cristoforo Colombo: tra storia e biologia

Non solo attivisti. Anche i teorici dello studio dell'ambiente hanno grande importanza per difendere l'umanità dai crescenti rischi del cambiamento climatico. Tra gli accademici impegnati in questo senso c'è Alfred Crosby, il primo storico a introdurre nell'analisi degli avvenimenti lo studio dell'ecologia.


Ambiente e cambiamenti climatici

difendere la Terra, difendere i diritti umani

Chi sono questi defenders? Si tratta di persone che, con un’azione pacifica, sono in prima linea nella protezione dell’ecosistema. Persone comuni, che probabilmente non si riferirebbero mai a loro stesse con l’appellativo di “difensori”. Tra loro troviamo indigeni che vivono tra le montagne o le foreste e vogliono proteggere le terre dei loro antenati e le loro tradizioni da multinazionali o catene di hotel di lusso, o ranger che cercano di contrastare il bracconaggio, o ancora avvocati, giornalisti o membri di Ong che denunciano abusi e illegalità.
Il 60% dei crimini ai loro danni avviene in America Latina, in particolare in Brasile, Colombia, Honduras e Perù. L’industria estrattiva è la maggiore causa delle proteste, e di conseguenza delle morti, anche in India e Turchia. In Messico e nelle Filippine gli ambientalisti vengono uccisi principalmente per mano di gang criminali, mentre in Africa la più grande minaccia alla loro vita arriva dal bracconaggio.

leggi tutto

La storia

Chico Mendes

sindacalista brasiliano ucciso per il suo impegno in favore degli Indios dell'Amazzonia