English version | Cerca nel sito:

Ambiente e cambiamenti climatici

New York, Shanghai, Mumbai, Tokyo, Londra, Amburgo: vittime dell’innalzamento dei mari

Con un aumento delle temperature medie globali di 4 gradi rispetto ai valori pre-industriali, il livello del mare salirà di circa 7 metri, mettendo a rischio la sopravvivenza di molte città, come New York, Shanghai, Mumbai, Tokyo, Londra e Amburgo. Un processo lento ma inesorabile.


Dopo il COVID19... Ritorno a una nuova normalità

Esistono un mondo prima e un mondo dopo la crisi pandemica del COVID-19. Non è solo una crisi epidemiologica e sanitaria, ma anche, e forse soprattutto, una crisi economica e sociale. Molti dicono che ci vorrà tempo prima di tornare a una vita normale, a una vita "come prima". Ma è davvero questo quello che vogliamo? Oppure si può utilizzare questo punto di svolta per costruire un mondo migliore?


Una transizione possibile

Il presente offre a chi è visionario una grande possibilità per mutare radicalmente un’economia, una gestione della nostra casa comune, mettendo al centro la salute delle persone e del pianeta. Possiamo ripensare le nostre città, i nostri trasporti, il modo con cui lavoriamo, il peso che hanno davvero le questioni ambientali nell’agenda di sviluppo, il peso della globalizzazione neoliberista.


Amazzonia, viaggio nelle ferite di una terra depredata

È proprio l’Amazzonia il grande scenario nel quale si sono mosse le giornaliste di Avvenire Lucia Capuzzi e Stefania Falasca. Hanno seguito la rotta del Rio delle Amazzoni, raccolto storie di luoghi e persone, e osservato a fondo l’intreccio di interessi, umanità, sudore, avidità e passioni in queste terre, mentre avanza la deforestazione...


"È mio dovere dire quello che so"

Era il 26 aprile 1986, un sabato, una bella giornata... Ricordando adesso il viaggio verso il luogo del disastro, devo dire che non mi era nemmeno venuto in mente, all'epoca, che ci stavamo muovendo verso un evento di portata planetaria, che probabilmente sarebbe entrato per sempre nella storia dell'umanità.


Cambiamenti climatici: siamo sul punto di fronteggiare un forte riscaldamento?

Il fatto che la temperatura globale media negli ultimi decenni sia scesa ha indotto gli osservatori a non considerare l'effetto di riscaldamento dovuto alla CO2 prodotta dalla combustione di combustibili chimici. In questo rapporto presento un'argomentazione per dimostrare che tale noncuranza potrebbe non essere giustificata. È possibile che siamo sull'orlo di un periodo di diversi decenni di rapido riscaldamento.


Ambiente e cambiamenti climatici

difendere la Terra, difendere i diritti umani

Chi sono questi defenders? Si tratta di persone che, con un’azione pacifica, sono in prima linea nella protezione dell’ecosistema. Persone comuni, che probabilmente non si riferirebbero mai a loro stesse con l’appellativo di “difensori”. Tra loro troviamo indigeni che vivono tra le montagne o le foreste e vogliono proteggere le terre dei loro antenati e le loro tradizioni da multinazionali o catene di hotel di lusso, o ranger che cercano di contrastare il bracconaggio, o ancora avvocati, giornalisti o membri di Ong che denunciano abusi e illegalità.
Il 60% dei crimini ai loro danni avviene in America Latina, in particolare in Brasile, Colombia, Honduras e Perù. L’industria estrattiva è la maggiore causa delle proteste, e di conseguenza delle morti, anche in India e Turchia. In Messico e nelle Filippine gli ambientalisti vengono uccisi principalmente per mano di gang criminali, mentre in Africa la più grande minaccia alla loro vita arriva dal bracconaggio.

leggi tutto