English version | Cerca nel sito:

Ambiente e cambiamenti climatici

22 Aprile, Giornata mondiale per la Terra

Earth Day Italia Villaggio per la Terra Onlus, Earth Day Washington e March for Science. Tutti progetti fortemente umanistici, nei quali le donne e le principali fedi possono trovare e dare vita a stimoli e punti comuni, in una quattro giorni che avrà luogo tra Roma e gli Stati Uniti nei giorni 21-25 aprile 2017


I Giusti della foresta

Nel contesto del continente sudamericano,i giusti di ieri e di oggi sono rappresentati dalle donne e dagli uomini appassionati, cioè animati dal desiderio, spinto fino al sacrificio della vita, di difendere e potenziare la dignità umana collegandola strettamente all’impegno concreto per la salvezza della terra, entro una visione globale del rapporto tra l’uomo e l’ambiente come ecologia integrale, in cui rientra e acquista senso forte anche la salvaguardia delle popolazioni indigene dell’America Latina e del pianeta intero.


I crimini ambientali alla sbarra all'Aia

La distruzione dell’ambiente, lo sfruttamento illegale delle risorse naturali e l’esproprio forzato delle terre potranno essere perseguiti come crimini dalla Corte Penale Internazionale (International Criminal Court, ICC), che finora ha agito come tribunale per il genocidio, i crimini contro l'umanità e i crimini di guerra.


Cambiamenti climatici e innalzamento del livello del mare

Uno studio, pubblicato su Nature Climate Change, ha voluto dimostrare che il problema dell'innalzamento del livello del mare, esacerbato dalle elevate emissioni di gas serra, potrebbe mettere a rischio milioni di persone negli Stati Uniti. 


Cambio climatico e terrorismo

Due nemici da combattere insieme, secondo Harriet Lamb e Janani Vivekananda della ONG europea International Alert. Sul tema oggetto dell'attenzione di tradizioni religiose, filosofiche e politiche, sono riuniti ora al COP21 di Parigi i rappresentanti di 190 Paesi e le principali organizzazioni internazionali. 


Ambiente e cambiamenti climatici

difendere la Terra, difendere i diritti umani

Chi sono questi defenders? Si tratta di persone che, con un’azione pacifica, sono in prima linea nella protezione dell’ecosistema. Persone comuni, che probabilmente non si riferirebbero mai a loro stesse con l’appellativo di “difensori”. Tra loro troviamo indigeni che vivono tra le montagne o le foreste e vogliono proteggere le terre dei loro antenati e le loro tradizioni da multinazionali o catene di hotel di lusso, o ranger che cercano di contrastare il bracconaggio, o ancora avvocati, giornalisti o membri di Ong che denunciano abusi e illegalità.
Il 60% dei crimini ai loro danni avviene in America Latina, in particolare in Brasile, Colombia, Honduras e Perù. L’industria estrattiva è la maggiore causa delle proteste, e di conseguenza delle morti, anche in India e Turchia. In Messico e nelle Filippine gli ambientalisti vengono uccisi principalmente per mano di gang criminali, mentre in Africa la più grande minaccia alla loro vita arriva dal bracconaggio.

leggi tutto

Multimedia

Climate Refugees

di Michael P. Nash, USA, 2010

La storia

Francia Márquez

attivista ambientale e leader delle comunità afro-colombiane