Gariwo: la foresta dei Giusti GariwoNetwork

English version | Cerca nel sito:

Figure esemplari segnalate da Gariwo

  • Afghanistan
  • ​Sonita Alizadeh la rapper che ha denunciato il dramma delle spose bambine
  • Algeria
  • Khalida Toumi Messaoudi algerina, ministro della Comunicazione e della Cultura nel 2001
  • Arabia Saudita
  • Raif Badawi il blogger saudita condannato a mille frustate
  • Argentina
  • Alice Domon la missionaria delle "Madri di Plaza de Mayo"
  • Azucena Villaflor fondatrice delle Madri di Plaza de Mayo
  • Bielorussia
  • Yuri Bandachevsky scienziato anatomopatologo dissidente sovietico
  • Vassili Nesterenko Fisico nucleare dissidente sovietico
  • Birmania - Myanmar
  • Aung San Suu Kyi la "Lady" Premio Nobel per la pace
  • Bo Kyi lo studente torturato che si batte per le libertà civili
  • Bulgaria
  • Ahmed Demir Dogan l'oppositore che fondò un'organizzazione legale in difesa dei diritti e della libertà dei turchi bulgari
  • Cina
  • Ching Cheong giornalista cinese
  • Gao Xingjian Scrittore cinese premio Nobel per la letteratura
  • Gao Zhisheng avvocato e attivista per i diritti umani
  • Hu Jia giornalista, ideatore della “lettera dei mille”
  • Liu Xiaobo Scrittore e anima di Carta 08, il manifesto per lo Stato di diritto nella Cina comunista
  • Teng Biao avvocato cinese, attivista per i diritti umani
  • Ilham Tohti Il "Mandela della Cina" condannato all'ergastolo per la difesa dei diritti degli uiguri
  • Zeng Jinyan cyber attivista dei diritti umani
  • Congo
  • Sylvie Maunga Mbanga avvocato contro gli stupri e per il dialogo tra le etnie
  • Denis Mukwege Un medico contro gli stupri in Congo
  • Eritrea
  • Alghanesh Fessaha una donna in soccorso dei migranti in Africa e a Lampedusa
  • Germania
  • Ursula Hirschmann Insieme ad Ada Rossi, ha un ruolo centrale nella diffusione del Manifesto di Ventotene e delle sue idee europeiste
  • Germania-Cina
  • John Rabe Il nazista che salvò i cinesi a Nanchino
  • Grecia
  • Christoforos Schuff il frate "pescatore di uomini"
  • ​Efi Latsoudi Coordinatrice del Pikpa Solidarity Camp e premio Nansen per l'assistenza fornita ai migranti dell'Isola di Lesbo.
  • ​Emilia Kamvisi la "nonna di Lesbo"
  • Eric Kempson l'artista inglese soccorrittore delle "anime perse" di Lesbo.
  • ​Melinda McRostie proprietaria del The Captain's Table: il ristorante di Lesbo che aiuta i rifugiati
  • Stratos Valiamos il "pescatore di uomini" dell'isola di Lesbo
  • Daphne Vloumidi L'albergatrice di Lesbo che ha soccorso i migranti
  • Guatemala
  • Guillermo Chen attivista impegnato per la verità sulle stragi dei Maya
  • India
  • Flavia Agnes un'avvocatessa per i diritti delle donne
  • Iran
  • Hashem Aghajari storico perseguitato per aver criticato gli ayatollah
  • Ahmad Batebi studente perseguitato dal regime degli ayatollah
  • Massoud Benhoud Il giornalista perseguitato per la sua voglia di verità
  • Akbar Ganji il giornalista simbolo della dissidenza al regime degli ayatollah
  • Mehrangiz Kar avvocato, scrittrice, docente all’Università di Harvard
  • Neda Agha Soltan la studentessa simbolo del dissenso iraniano
  • Iraq
  • Vian Dakhil deputata yazida contro lo Stato Islamico
  • Italia
  • Costantino Baratta Il pescatore di Lampedusa che ha salvato i migranti il 3 ottobre 2013
  • ​Daniela Pompei Responsabile della Comunità di Sant'Egidio per i servizi ai migranti
  • Guardia Costiera uomini e donne che rischiano la vita per soccorrere chi fugge da fame e violenze
  • Maria Quinto Organizzatrice di corridoi umanitari e servizi ai migranti della Comunità di Sant'Egidio
  • Teresio Olivelli il "ribelle per amore"
  • Italia
  • Ada Rossi Contribuisce alla creazione e alla diffusione del Manifesto di Ventotene e alla nascita del Movimento federalista europeo
  • Italia
  • Vito Fiorino soccorritore dei naufraghi a Lampedusa
  • Italia - Argentina
  • Enrico Calamai vice console che ha salvato 300 persone dalla dittatura militare
  • Italia - Cile
  • Valeria Valentin una suora in soccorso dei perseguitati in Cile
  • Tomaso de Vergottini il salvatore degli "asilati" in Cile
  • Italia-Francia-Egitto
  • Jean-Sélim Kanaan il giovane impegnato in missioni umanitarie caduto a Bagdad nell'attentato alla sede ONU
  • Kenya
  • Wangari Muta Maathai La "signora degli alberi", voce simbolo della lotta per la pace
  • Libano
  • Samir Kassir giornalista ed esponente politico
  • Mali
  • Abdel Kader Haidara Il salvatore dei manoscritti di Timbuktu
  • Marocco
  • Fatima Mernissi Scrittrice, docente di sociologia all’Università Mohammed V di Rabat, Marocco
  • Messico
  • Lydia Cacho Giornalista e attivista per i diritti delle donne
  • Nigeria
  • Wole Soyinka Intellettuale impegnato, protagonista delle lotte contro le violenze delle dittature africane
  • Perù
  • Maria Elena Moyano la pasionaria della lotta contro la povertà
  • Polonia
  • Raphael Lemkin il grande giurista che ha formulato la definizione di genocidio e l'ha imposta al mondo
  • Russia
  • Paul Klebnikov giornalista americano ucciso in Russia
  • Anna Politkovskaja assassinata a Mosca per aver denunciato l'orrore della guerra in Cecenia
  • Serbia
  • Natasha Kandic attivista dei diritti umani in Serbia
  • Siria
  • Ghayath Mattar attivista siriano ucciso per la sua lotta per la democrazia
  • Somalia
  • Ayaan Hirsi Ali europarlamentare, scrittrice, docente universitaria
  • Hawa Aden Mohamed l'insegnante che si batte per i diritti delle bambine
  • Spagna
  • Gorka Landaburu il giornalista spagnolo bersaglio dell'Eta
  • Sri Lanka
  • Sunila Abeysekera Cantante e attrice per i diritti delle minoranze
  • Sudan-Darfur
  • Halima Bashir medico in Darfur
  • Tunisia
  • Sihem Bensedrine giornalista che si batte per i diritti civili
  • Mohamed Bouazizi il giovane che ha dato il via alle Primavere arabe
  • Turchia
  • Taner Akcam uno dei primi accademici turchi a riconoscere e parlare del genocidio armeno
  • Tahir Elçi avvocato curdo, attivista dei diritti umani, ucciso a Diyarbakir il 28 novembre 2015
  • Orhan Pamuk premio Nobel, ha raccontato gli scontri ed i legami tra le diverse culture
  • Pinar Selek sociologa turca e attivista per la pace e i diritti umani
  • Elif Shafak nei suoi libri, si oppone alla xenofobia ed alle discriminazioni
  • Ragip Zarakoglu scrittore turco per i diritti delle minoranze
  • Uganda
  • Ricky Richard Anywar ex bambino-soldato che salva i bambini dalle milizie
  • Padre Emanuel Natalino Vura Il prete che salva dalla guerra i bambini-soldato
  • USA
  • Fannie Lou Hamer Attivista per i diritti civili e politici dei neri
  • Amina Wadud docente di studi islamici presso il Dipartimento di filosofia e studi religiosi dell'Università americana della Virginia
  • Zimbawe
  • Betty Makoni paladina dei diritti delle donne in Africa

Coraggio civile

in ogni parte del mondo

Il Comitato Foresta dei Giusti vuole far conoscere coloro che si sono battuti e si battono per difendere i perseguitati, le vittime innocenti di crimini contro l'Umanità, per salvaguardare la dignità e i diritti umani ovunque siano calpestati, per affermare la volontà di vivere in pace nella convivenza civile, per rivendicare la libertà di espressione e il dovere della verità.