Gariwo: la foresta dei Giusti GariwoNetwork

English version | Cerca nel sito:

Flavia Agnes 1947

un'avvocatessa per i diritti delle donne

Flavia Agnes

Flavia Agnes

Indiana, avvocato, scrittrice e attivista dei diritti delle donne domiciliata a Mumbai. Dal 1988 esercita la professione legale presso l’Alta Corte di Mumbai e presiede il centro culturale e legale di difesa delle donne Majlis.

È cresciuta nel piccolo villaggio indiano di Kadri, nello stato del Mangalore, con una zia. Alla vigilia degli esami di terza media, la zia muore e Agnes si reca con la famiglia ad Aden, dove lavora come dattilografa. Con la morte del padre ritorna nel Mangalore. Vivendo in una famiglia di quasi tutte donne ha una vera esperienza con l’altro sesso solamente con il matrimonio, a proposito del quale ha dichiarato: “Non sapevo che il matrimonio volesse dire soprattutto botte e oppressione”. A 20 anni si era sposata con un uomo di 12 anni più vecchio di lei che ne abusava. Le ci vogliono 14 anni per separarsi, ottenere la custodia dei figli, un’istruzione e diventare avvocato. Tutto ciò è narrato nella sua autobiografia My Story... Our Story of rebuilding broken lives, pubblicato nel 1984. Nel 1986, dopo un lungo iter per il divorzio dovuto alle leggi restrittive per la comunità cristiana a cui appartiene, assumerà il cognome della madre, Agnes. Nel 1978 per pagarsi gli studi ha dato lezioni private, e parlando con le madri degli allievi si è accorta che erano in molte donne e bambini a subire violenze come le aveva subite lei. Presto partecipa alle campagne anti-stupro e al Forum Against Oppression of Women (FAOW), un’organizzazione nata nel 1979 che si occupa di violenza domestica, omicidi per la dote e stupri. Per la sua conoscenza di una lingua del subcontinente indiano, il kannada, nel 1980 partecipa a un’indagine su una violenza carnale contro una minorenne che segna la sua vita. Presto inizia a condurre interviste tra le donne sui fenomeni di abuso sessuale e familiare e partecipa a importanti conferenze nazionali per la liberazione della donna. Nel 1981 secondo le sue memorie nasce infatti ufficialmente il movimento delle donne indiano, che porta per la prima volta a discutere apertamente della violenza. Sono incontri caotici, dove spesso intervengono anche mariti infuriati. Donne di altri Paesi raccontano in queste riunioni che il marito ha strappato le pagine delle loro relazioni di lavoro o opere dell’ingegno come libri o poesie; le indiane cominciano a sentirsi parte di un movimento più ampio.

Flavia si specializza in diritto matrimoniale, divorzi e diritti di proprietà. Ha pubblicato numerosi articoli sui diritti delle minoranze, il genere e la legge, il profilo legale dei movimenti femministi, la legislazione sulla violenza domestica e la giurisprudenza femminista. È stata la sua esperienza di violenza domestica a spingerla a occuparsi dei diritti delle donne. Ora è consulente del governo indiano sull’attuazione delle leggi e del governo del Maharashtra per quanto riguarda lo sviluppo delle donne e dei bambini. Insieme a Madhushree Dutta ha fondato la ONG Majlis, (“centro legale e culturale”) che organizza campagne per la rappresentanza femminile e difende le donne pure in ambito matrimoniale, della custodia dei figli etc.. Fin dalla fondazione nel 1990, il centro ha fornito assistenza legale a 50.000 donne e consulenze a 150.000. Agnes insegna e tiene conferenze in numerose università indiane e straniere. Il Majlis produce anche film su vari aspetti della vita privata e sociale delle donne e rappresenta un punto di riferimento contro ogni fondamentalismo, compreso quello indù, e per la laicità. 

Coraggio civile

in ogni parte del mondo

Il Comitato Foresta dei Giusti vuole far conoscere coloro che si sono battuti e si battono per difendere i perseguitati, le vittime innocenti di crimini contro l'Umanità, per salvaguardare la dignità e i diritti umani ovunque siano calpestati, per affermare la volontà di vivere in pace nella convivenza civile, per rivendicare la libertà di espressione e il dovere della verità.