English version | Cerca nel sito:

Angelo e Felicita Ballabio

Coniugi milanesi che nascosero in casa una coppia di ebrei

Testimonianza del figlio Renzo - Milano, 28 luglio 2014

I miei genitori, Felicita Della Rosa e Angelo Ballabio entrambi di Milano, ora sepolti, la mamma al cimitero di Lambrate e il papà al Monumentale, hanno tenuto nascosto gli amici e conoscenti rag. Aldo Debenedetti, e la moglie Elda (non ebrea) discriminati durante il periodo fascista a causa delle leggi razziali e poi ricercati come tutti gli ebrei per essere deportati ad Auschwitz. La coppia di sposini rimase nascosta nella cantina del nostro appartamento di Milano durante l'occupazione nazifascista fino alla liberazione, sempre protetta da Angelo e Felicita. 

Sono nato nel 1950 e sono venuto a conoscenza della vicenda attraverso il racconto dei miei genitori e la testimonianza del rag. Debenedetti e della moglie Elda. Ne è a conoscenza anche il loro figlio Roberto.

Non perderti le storie dei Giusti e della memoria del Bene

Una volta al mese riceverai una selezione a cura della redazione di Gariwo degli articoli ed iniziative più interessanti. Per iscriverti compila i campi sottostanti e clicca su iscrizione.




Storie segnalate

di Giusti nella Shoah

Sono numerose le storie di salvataggio degli ebrei contro la furia nazista durante la seconda guerra mondiale, ancora poco note o addirittura rimaste sconosciute. In questa sezione sono raccolte le segnalazioni e le testimonianze inviate al Comitato per la Foresta dei Giusti o pervenute al sito, di chi vuol far conoscere un episodio finora sconosciuto o poco considerato, di salvataggio, di aiuto, di solidarietà e di umanità, nei tempi bui delle persecuzioni e dell'odio.
Per alcune vicende è stata chiesta l'assegnazione del titolo di "Giusto tra le Nazioni" alla Commissione dei Giusti di Gerusalemme, presso la quale viene incardinata l'istruttoria.

Giusti riconosciuti

Giusti tra le Nazioni

già riconosciuti da Yad Vashem