English version | Cerca nel sito:

Franco Cassani

nascose sul lago di Como due donne ebree di Milano

Testimonianza di G. Umberto Fortunati - Milano, 24 ottobre 2003

Ho conosciuto un uomo che ha contribuito a salvare due signore ebree durante la guerra a Pescaù, una frazione di Lezzeno, sul lago di Como.

Il dr. Arrigo Norsa le portò in auto alla casa Valli, a pochi metri dalla Villa Citterio, dove stazionavano alcuni militi della Repubblica di Salò. Ero un ragazzino e mi ricordo bene quell'episodio: le due donne se ne stavano nascoste, sempre chiuse in una stanza a leggere i classici e ad ascoltare le notizie sulla guerra alla radio. A tenerle nascoste fu Franco Cassani che le nutrì e le protesse, d'accordo con la sua famiglia, fino alla fine della guerra. 

Con l'arrivo delle truppe americane sul lago, le due signore poterono finalmente tornare a casa, sane e salve, a Milano. Posso aggiungere che altre quattro famiglie erano sfollate nella stessa casa.

Non perderti le storie dei Giusti e della memoria del Bene

Una volta al mese riceverai una selezione a cura della redazione di Gariwo degli articoli ed iniziative più interessanti. Per iscriverti compila i campi sottostanti e clicca su iscrizione.




Storie segnalate

di Giusti nella Shoah

Sono numerose le storie di salvataggio degli ebrei contro la furia nazista durante la seconda guerra mondiale, ancora poco note o addirittura rimaste sconosciute. In questa sezione sono raccolte le segnalazioni e le testimonianze inviate al Comitato per la Foresta dei Giusti o pervenute al sito, di chi vuol far conoscere un episodio finora sconosciuto o poco considerato, di salvataggio, di aiuto, di solidarietà e di umanità, nei tempi bui delle persecuzioni e dell'odio.
Per alcune vicende è stata chiesta l'assegnazione del titolo di "Giusto tra le Nazioni" alla Commissione dei Giusti di Gerusalemme, presso la quale viene incardinata l'istruttoria.

Giusti riconosciuti

Giusti tra le Nazioni

già riconosciuti da Yad Vashem