Gariwo
https://it.gariwo.net/giusti/diplomatici-italiani-giusti/luca-attanasio-25172.html
Gariwo

Luca Attanasio (1977 - 2021)

l’ambasciatore costruttore di pace

Luca Attanasio nasce a Saronno, si laurea in Economia aziendale presso l’Università Bocconi di Milano, ma presto decide di dedicare la propria vita al servizio degli altri.

Fortemente convinto che la diplomazia potesse contribuire al raggiungimento della pace nel mondo, inizia la carriera diplomatica nel 2003. Il primo incarico è presso la Direzione Generale per l’Economia con delega per l’Africa nell’Ufficio dei rapporti con le imprese e poi come collaboratore del Sottosegretario di Stato. Alla fine del 2006 ottiene il primo incarico all’estero presso l’Ambasciata di Berna dove si occupa dei rapporti commerciali con una modalità che cambiava «il concetto dell’essere un diplomatico: teneva un occhio fuori dal mondo istituzionale, aveva un contatto quotidiano con la realtà, dava del “tu” a tutti…».

Dal 2010 al 2013 è console reggente a Casablanca, in Marocco, dove rivoluziona il sistema con cui vengono rilasciati i visti, affidando il servizio a una società esterna, facendo risparmiare tempo soldi ed energie ai richiedenti ed estirpando sacche di corruzione, e dove trasforma il Consolato in “casa degli italiani” aperta a tutti, senza necessità di appuntamento, semplicemente mostrando il documento di identità. Nel 2017, a soli 40 anni, diviene Capo Missione a Kinshasa, nella Repubblica Democratica del Congo. Parallelamente agli impegni diplomatici, è impegnato assieme alla moglie Zakia Seddiki in progetti umanitari in aiuto alla società civile africana. Insieme danno vita all’associazione benefica Mama Sofia che sostiene i bambini di strada congolesi e garantisce assistenza alle madri in situazioni di grave disagio e difficoltà economica. «Durante i dieci anni di permanenza in Africa – afferma Salvatore Attanasio, padre dell'Ambasciatore, durante un incontro pubblico a Limbiate nel maggio 2022 – Luca aveva avuto modo di studiare il territorio e conoscere i bisogni della popolazione».

Nell’ottobre del 2020 riceve il Premio internazionale Nassiriya per la Pace ≪per il suo impegno volto alla salvaguardia della pace tra i popoli≫ assieme alla moglie Zakia, anche lei premiata, ≪per aver contribuito alla realizzazione di importanti progetti umanitari distinguendosi per l'altruismo, la dedizione e lo spirito di servizio a sostegno delle persone in difficoltà≫. Dal suo discorso durante la cerimonia emerge chiaramente l’umiltà e la devozione con cui affronta quella che per lui è una missione: "E quando dico che viviamo in Congo tutti sono stupiti. Anche tanti nostri connazionali ci dicono: «Ma come? È pericoloso!». Bisogna partire dal presupposto che fare l’ambasciatore è un po’ come una missione: secondo me quando sei un rappresentante delle istituzioni hai il dovere morale di dare l’esempio […] È necessario agire per dare loro un futuro migliore. Cerchiamo, nel nostro piccolo, di ridisegnare il mondo".

Il 22 febbraio 2021 muore tragicamente durante un attentato mentre viaggiava sul convoglio del Programma alimentare mondiale con esponenti della Missione dell’Onu per la stabilizzazione della Repubblica Democratica del Congo in circostanze non ancora chiare. Con lui, perdono la vita il carabiniere della scorta Vittorio Iacovacci e l’autista Mustapha Milambo che li accompagnava.

Il 12 dicembre dello stesso anno il Presidente della Repubblica Mattarella consegna al Quirinale l’onorificenza di Gran Croce d’Onore dell’Ordine della Stella d’Italia in memoria dell’Ambasciatore alla moglie Zakia Seddiki.



Bibliografia essenziale

Zakia Seddiki, L'ambasciatore che si sentiva un missionario, in "Avvenire" <https://www.avvenire.it/opinioni/pagine/luca-attanasio-lambasciatore-che-si-sentiva-un-missionario>

Premio Nassiriya per la Pace a Luca Attanasio, ambasciatore italiano in Congo, in "La Repubblica" <https://web.archive.org/web/20...>

ISPI <https://www.ispionline.it/it/pubblicazione/il-premio-ispi-2021-luca-attanasio-29407>


Giardini che onorano Luca Attanasio

Non perderti le storie dei Giusti e della memoria del Bene

Una volta al mese riceverai una selezione a cura della redazione di Gariwo degli articoli ed iniziative più interessanti. Per iscriverti compila i campi sottostanti e clicca su iscrizione.




Grazie per aver dato la tua adesione!

Contenuti correlati

L’enciclopedia dei Giusti - Diplomatici italiani Giusti

la nostra diplomazia si è impegnata sui vari scenari mondiali per la costruzione della pace, per il dialogo, per la conciliazione, per la prevenzione dei conflitti, per il rispetto della persona umana

Filtra per:

Ci spiace, nessun Giusto corrisponde ai filtri che hai scelto.