English version | Cerca nel sito:

Yerevan 2008

Bodil Biørn, un nuovo Giusto nel Muro della Memoria

Cerimonia per Bodil Biørn (Foto di  The Armenian Genocide Museum Institute)

Cerimonia per Bodil Biørn (Foto di The Armenian Genocide Museum Institute)

La cerimonia ufficiale si è aperta con la proiezione del film They call me mother, presentato al Golden Apricot film Festival 2008.
Durante la cerimonia è stato presentato l'album di Bodil Biørn con le immagini dell'Armenia orientale scattate dalla missionaria, incluse le foto del genocidio e immagini di vita dopo i terribili eventi del 1915, lettere, giornali e altri documenti che testimoniano il genocidio armeno.
Alla cerimonia hanno partecipato i membri della famiglia di Bodil Biørn, appositamente venuti dalla Norvegia; Jussi Biørn, nipote di Bodil, ha ricevuto la medaglia d'argento e un certificato di riconoscimento dall'Armenian Genocide Museum-Institute. 
La cerimonia si è conclusa con la deposizione della terra tombale di Bodil Biørn al Muro della Memoria di Dzidzernagapert.

Fonte The Armenian Genocide Museum Institute

22 luglio 2008

Non perderti le storie dei Giusti e della memoria del Bene

Una volta al mese riceverai una selezione a cura della redazione di Gariwo degli articoli ed iniziative più interessanti. Per iscriverti compila i campi sottostanti e clicca su iscrizione.




Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le norme sulla privacy e i termini di servizio di Google.

La storia

Bodil Katharine Biørn

l'infermiera che ha documentato il genocidio armeno