Gariwo
https://it.gariwo.net/giusti/genocidio-ruanda/
Gariwo

Giusti nel genocidio ruandese

Dal 6 aprile al 16 luglio 1994 si è compiuto in Ruanda il genocidio dei tutsi e degli hutu moderati, per mano dell’esercito regolare e delle milizie paramilitari. Durante quei terribili 100 giorni, in cui persero la vita circa un milione di persone, i Giusti furono coloro che, con grande rischio personale, scelsero di non restare a guardare ma di intervenire, per strappare bambini, donne e uomini dal massacro.
Furono coloro che cercarono invano di avvertire il mondo di quello che stava accadendo; salvarono le persone nascondendole in luoghi di fortuna, trasformando strutture esistenti in rifugi per i perseguitati; portarono fuori dal Paese chi era in pericolo, nonostante la minaccia degli uomini armati e il divieto di attraversare la frontiera; sfruttarono la propria posizione privilegiata per mettere in salvo il maggior numero di persone possibili.

Tra le storie dei Giusti, che abbiamo negli anni abbiamo raccolto o che ci sono state segnalate dai nostri collaboratori e lettori, abbiamo voluto inserire anche quelle di coloro che, come sopravvissuti al genocidio, testimoniano l’orrore di ciò che accadde in Ruanda ma anche la gratitudine verso i salvatori, promuovendo la strada della tolleranza e della riconciliazione.

Filtra per:

    Sullo stesso tema

    carica altri contenuti