Gariwo
https://it.gariwo.net/giusti/genocidio-ruanda/non-voglio-restare-una-vittima-2926.html
Gariwo

"Non voglio restare una vittima"

parla Yolande Mukagasana, sopravvissuta al genocido ruandese

Pubblichiamo l'intervento che Yolande Mukagasana, sopravvissuta al genocidio e scrittrice, ha tenuto alla Giornata della Memoria per il genocidio Ruandese.

Yolande afferma: "Fin da piccoli siamo stati educati chi all’odio, chi alla paura. Questo tipo di educazione viene impartito ai futuri adulti. A causa di ciò siamo diventati carnefici e vittime, ma non vogliamo rimanere tali. Non vi stupite che alcuni non riescano ancora a superare questa educazione all’odio che abbiamo ricevuto soprattutto a scuola. Per la prima volta dai tempi della colonizzazione abbiamo potuto recuperare la nostra identità di ruandesi e alcuni di noi non sanno come vivere senza utilizzare questa carta d’identità etnica che in precedenza era diventata politica [...].



Non si può riconoscere un crimine senza riconoscerne le vittime e i sopravvissuti.
Prima di terminare, Eccellenze, signori e signore, vorrei domandarvi un favore.
Aiutateci ad avere da tutti i Paesi membri dell’ONU una legge contro il negazionismo e il revisionismo del genocidio contro i Tutsi Ciò non è per niente difficile, perché basterebbe semplicemente estendere la legge sulla Shoah a questo genocidio.
Amo il mio Paese malgrado ciò che vi ho sofferto. Amo questo Paese come se fosse l’unico mio figlio che ho la possibilità di salvare. Questo Paese che è sprofondato così in basso e ha potuto rialzarsi e lottare contro l’odio e la vendetta.
Amo questo Paese perfino se vi conviviamo con gli assassini delle nostre famiglie. Un giorno potremo vivere oltre che sopravvivere, noi lo vogliamo e possiamo farlo. Andiamo a sradicare l’odio che ha ucciso i miei figli affinché i bambini del Ruanda crescano come figli e mai più come vittime e carnefici.
Proviamo a vivere insieme e a riconciliarci malgrado il fardello troppo pesante, perché non ci sarà umanità senza perdono, non ci sarà perdono senza giustizia e non ci sarà giustizia senza umanità".

28 aprile 2011

Non perderti le storie dei Giusti e della memoria del Bene

Una volta al mese riceverai una selezione a cura della redazione di Gariwo degli articoli ed iniziative più interessanti. Per iscriverti compila i campi sottostanti e clicca su iscrizione.




Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le norme sulla privacy e i termini di servizio di Google.

Grazie per aver dato la tua adesione!

Contenuti correlati