Gariwo: la foresta dei Giusti GariwoNetwork

English version | Cerca nel sito:

Giornata dei Giusti

Il coraggio dei Giusti per una nuova Europa

Patrizia Di Luca, studiosa e Presidente della Commissione Sanmarinese Unesco, ha raccontato a Gariwo le storie di accoglienza e protezione degli ebrei di cui la Repubblica di San Marino è stata protagonista durante la persecuzione nazista.


La memoria del Bene contro la rivalutazione pubblica del Male

Attila Pók, Consulente scientifico del Centro di Ricerca dell'Istituto di Storia dell'Accademia ungherese della Scienza, ha descritto a Gariwo il modo migliore per conservare la memoria del bene al fine di prevenire il riaccendersi dell'odio razziale.


Gli esempi dei Giusti e l'identità europea

Giorgio Mortara, consigliere dell’UCEI, ha raccontato a Gariwo quello che secondo lui è il significato principale della Giornata Europea dei Giusti. Al centro della conversazione il ricordo della scelta tra bene e male appare indispensabile per la formazione di una nuova identità europea basata sulla responsabilità personale.


6 marzo, prima Giornata europea dei Giusti

Il 6 marzo si celebra la Giornata europea dei Giusti, istituita dal Parlamento europeo il 10 maggio 2012 su proposta di Gariwo. Milano dedica a questa ricorrenza una celebrazione scandita in due eventi: la cerimonia di piantumazione degli alberi e un concerto di musica classica e jazz.


L'Armenia è vicina

Lo storico Raymond Kévorkian ha ricordato a Gariwo che anche attraverso la Giornata europea dei Giusti l'Europa ha il dovere di ricordare la tragedia armena "perché i civili armeni furono coloro che subirono le peggiori violenze durante la prima guerra mondiale". 


"Al fondo dell'uomo c'è la bontà"

Claire Ly, sopravvissuta e testimone del genocidio cambogiano, si racconta a Gariwo, con riferimento alla prossima Giornata europea dei Giusti e ai problemi del dialogo interreligioso e della giustizia internazionale sui crimini dei khmer rossi. 


Giornata europea dei Giusti

Il valore dell’individuo e della responsabilità personale

Il 10 maggio il Parlamento di Strasburgo ha approvato la Dichiarazione scritta che istituisce il 6 marzo come Giornata europea in memoria dei Giusti.
Il concetto di Giusto, nato dall’elaborazione del memoriale di Yad Vashem per ricordare i non ebrei che sono andati in soccorso degli ebrei, diventa così patrimonio di tutta l’umanità.

Dal 7 dicembre 2017 la Giornata dei Giusti è solennità civile in Italia: ogni anno il 6 marzo celebriamo l’esempio dei Giusti del passato e del presente per diffondere i valori della responsabilità, della tolleranza, della solidarietà.

Il termine “Giusto” non è più circoscritto alla Shoah ma diventa un punto di riferimento per ricordare quanti in tutti i genocidi e totalitarismi si sono prodigati per difendere la dignità umana.

Il significato di questa decisione richiama uno degli elementi fondanti della cultura europea: il valore dell’individuo e della responsabilità personale.

leggi tutto

Multimedia

I Giusti, esempio contro la demagogia

Giuliano Pisapia, sindaco di Milano, alla cerimonia del Monte Stella | 6 marzo 2013