Gariwo: la foresta dei Giusti GariwoNetwork

English version | Cerca nel sito:

I Giusti dell'accoglienza al Monte Stella

nella prima Giornata dei Giusti dell'Umanità

La locandina delle iniziative per la Giornata dei Giusti 2018

La locandina delle iniziative per la Giornata dei Giusti 2018

14 marzo 2018, ore 10.30
Giardino dei Giusti di tutto il mondo, Monte Stella - Milano
Onorati quattro nuovi Giusti
Cerimonia pubblica

Il tema scelto per la cerimonia della prima Giornata dei Giusti dell’Umanità è “I Giusti dell’accoglienza. Oltre i confini per abbattere i muri”.

Di fronte alla sempre più grave congiuntura internazionale, alla crisi dell’Europa e al dilagare del fondamentalismo, con la sua scia di sangue e terrore, ci sembra di estrema importanza continuare a sostenere i Giusti del nostro tempo mentre riaffermiamo l’insegnamento che ci giunge dal passato.

“Quest’anno in particolare, era essenziale scegliere un tema che desse ai giovani un punto di riferimento per la comprensione del presente e il loro agire quotidiano. Gli esempi del console cinese prima della Shoah e del capo yazida durante il genocidio armeno dimostrano l’importanza di dare asilo ai profughi, evitando conseguenze peggiori e future persecuzioni. Così come oggi l’esempio dei soccorritori di Lampedusa e Lesbo è un faro acceso sulla strada impervia ma necessaria dell’accoglienza, unica garanzia di salvezza per migliaia di esseri umani.” Così il direttore di Gariwo Ulianova Radice commentava a giugno la scelta delle nuove figure.

Per questo, in occasione della Giornata dei Giusti, al Giardino di Milano saranno onorati Ho Feng Shan, console cinese a Vienna che dopo l’annessione dell’Austria alla Germania nel 1938, fornì agli ebrei i visti di espatrio permettendo la loro salvezza, mentre tutti gli altri corpi diplomatici li rifiutavano; Hammo Shero, yazida, capo del territorio del Sindjār, che accolse e protesse migliaia di fuggiaschi armeni che cercavano rifugio per scampare al genocidio nel 1915; Costantino Baratta, muratore e pescatore diportista di Lampedusa che ha accolto e aiutato i profughi sull’isola e salvato una decina di loro durante la strage del 3 ottobre 2013; Daphne Vloumidi, albergatrice di Lesbo arrestata per aver accompagnato in auto al traghetto per Atene i profughi sbarcati nel 2015.

Alla cerimonia, organizzata dall'Associazione per il Giardino dei Giusti di Milano, interverranno, dopo i saluti istituzionali e di Ulianova Radice, direttore di Gariwo e vicepresidente dell’Associazione, Ho Manli per Ho Feng Shan, l’Associazione Yazda per Hammo Shero e i Giusti Costantino Baratta e Daphne Vloumidi.

L’iniziativa dà il via a una due giorni di appuntamenti, che elenchiamo di seguito.

14 marzo, ore 15.00, Palazzo Marino, Sala Consiliare - Milano
Consegna delle pergamene ai Giusti onorati al Giardino Virtuale
Ingresso libero su prenotazione

15 marzo, ore 16.30, Palazzo Marino - Milano 
Celebrazione dedicata alla Giornata dei Giusti dell'Umanità nel Consiglio comunale di Milano.

15 marzo, ore 20.30, Palazzo Marino, Sala Alessi - Milano
Concerto della pianista Ani Martirosyan e della violinista Nobuko Murakoshi, con letture dell’attrice Sonia Bergamasco alla presenza della senatrice a vita Liliana Segre.
Ingresso su prenotazione

Segnaliamo inoltre l'appuntamento organizzato da Gariwo in collaborazione con la Regione Lombardia:

7 marzo, ore 17.30, Palazzo Lombardia - Milano 
Celebrazione della Giornata dei Giusti dell’umanità. Con Gabriele Nissim, il Presidente della Regione, il console onorario d’Armenia Pietro Kuciukian e le letture degli studenti del corso di teatro del liceo G.B. Grassi di Saronno. Ingresso su prenotazione

Per info e prenotazioni: segreteria@gariwo.net
0236707648

12 febbraio 2018

Non perderti le storie dei Giusti e della memoria del Bene

Una volta al mese riceverai una selezione a cura della redazione di Gariwo degli articoli ed iniziative più interessanti. Per iscriverti compila i campi sottostanti e clicca su iscrizione.




Giornata europea dei Giusti

Il valore dell’individuo e della responsabilità personale

Il 10 maggio il Parlamento di Strasburgo ha approvato la Dichiarazione scritta che istituisce il 6 marzo come Giornata europea in memoria dei Giusti.
Il concetto di Giusto, nato dall’elaborazione del memoriale di Yad Vashem per ricordare i non ebrei che sono andati in soccorso degli ebrei, diventa così patrimonio di tutta l’umanità.

Dal 7 dicembre 2017 la Giornata dei Giusti è solennità civile in Italia: ogni anno il 6 marzo celebriamo l’esempio dei Giusti del passato e del presente per diffondere i valori della responsabilità, della tolleranza, della solidarietà.

Il termine “Giusto” non è più circoscritto alla Shoah ma diventa un punto di riferimento per ricordare quanti in tutti i genocidi e totalitarismi si sono prodigati per difendere la dignità umana.

Il significato di questa decisione richiama uno degli elementi fondanti della cultura europea: il valore dell’individuo e della responsabilità personale.

leggi tutto

Multimedia

Intervista a Giselle El Kazzi, vedova di Samir Kassir

6 marzo 2013, Milano - prima Giornata europea dei Giusti