Gariwo: la foresta dei Giusti GariwoNetwork

English version | Cerca nel sito:

Il bene possibile. Essere Giusti nel proprio tempo

il nuovo libro di Gabriele Nissim

È finalmente in libreria Il bene possibile (Utet Editore), il nuovo libro del presidente di Gariwo Gabriele Nissim. Un libro per capire cosa significa nel concreto essere “Giusti” nel proprio tempo.

Leggiamo tra le pagine del volume:

“Chi sono questi giusti? Persone rarissime che si possono rintracciare solo nella Bibbia e nei Vangeli? Sono forse dei volontari animati dallo spirito di Madre Teresa di Calcutta che si prodigano in Africa e nel Medio Oriente per salvare degli ammalati? Li dobbiamo considerare come dei martiri pronti a sacrificarsi in ogni momento per gli altri esseri umani e che si sentono in colpa quando pensano a se stessi e al loro bene materiale?

È la somiglianza alla nostra imperfezione la qualità che do­vrebbe affascinare, poiché significa che non sono così tanto di­stanti da noi e in tante occasioni ci vuole molto poco per assu­mere un comportamento dignitoso. Dobbiamo abituarci a pensare che può diventare un uomo giusto chi è un imbroglione nella vita, chi ha abbracciato l’ideologia più assurda, chi aiuta gli altri, senza mai volere rinunciare ai suoi piccoli vizi, chi vive nel modo più disordinato, chi apparentemente si presenta come il peggiore egoista. Non importa quello che faceva prima, ma come si è trasformato. 

[...] Anche nel tempo di oggi avvertiamo i segnali di un nuovo possibile cambiamento dei valori. A poco a poco di fronte ai complessi problemi della globalizzazione e a tante ineguaglianze mai risolte la gente spinta da partiti populisti ha cominciato a pensare che chiudendosi a riccio nel proprio ego, nella propria nazione e persino nella propria regione si possa trovare la via magica per il miglioramento della propria esistenza. E così, senza accorgercene, è tornata in auge nella politica e nelle relazioni umane la cultura del nemico e la divisione tra noi e loro, tra i buoni e i cattivi. 

È in questo vuoto, quando le coscienze cominciano a vacillare e si fa strada l’idea del nemico che può essere escluso, marginalizzato, persino eliminato in nome di un bene superiore, che appaiono gli uomini Giusti.”

Per acquistare clicca qui 

Nel box qui sotto è disponibile la rassegna stampa sul libro, con una selezione di articoli gentilmente messi a disposizione dall'UCEI, che ringraziamo.

27 febbraio 2018

Non perderti le storie dei Giusti e della memoria del Bene

Una volta al mese riceverai una selezione a cura della redazione di Gariwo degli articoli ed iniziative più interessanti. Per iscriverti compila i campi sottostanti e clicca su iscrizione.




Giornata europea dei Giusti

Il valore dell’individuo e della responsabilità personale

Il 10 maggio il Parlamento di Strasburgo ha approvato la Dichiarazione scritta che istituisce il 6 marzo come Giornata europea in memoria dei Giusti.
Il concetto di Giusto, nato dall’elaborazione del memoriale di Yad Vashem per ricordare i non ebrei che sono andati in soccorso degli ebrei, diventa così patrimonio di tutta l’umanità.

Dal 7 dicembre 2017 la Giornata dei Giusti è solennità civile in Italia: ogni anno il 6 marzo celebriamo l’esempio dei Giusti del passato e del presente per diffondere i valori della responsabilità, della tolleranza, della solidarietà.

Il termine “Giusto” non è più circoscritto alla Shoah ma diventa un punto di riferimento per ricordare quanti in tutti i genocidi e totalitarismi si sono prodigati per difendere la dignità umana.

Il significato di questa decisione richiama uno degli elementi fondanti della cultura europea: il valore dell’individuo e della responsabilità personale.

leggi tutto