Gariwo: la foresta dei Giusti GariwoNetwork

English version | Cerca nel sito:

La Ministra Fedeli firma Decreto e Protocollo con Gariwo

istituito il Gruppo di Lavoro per la Giornata dei Giusti

Roma, Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca

Roma, Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca

La Ministra dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Valeria Fedeli ha firmato il Decreto che costituisce il gruppo di lavoro, composto da rappresentanti del MIUR, di Gariwo e del mondo della Scuola e dell’Università, che dovrà programmare le attività relative alle celebrazioni per la Giornata dei Giusti dell’Umanità, il 6 marzo di ogni anno.

I componenti del gruppo di lavoro sono: Giuseppe Pierro ed Evelina Roselli del MIUR - D.G per lo Studente, l'Integrazione e la partecipazione, Gabriele Nissim, Presidente di Gariwo, Milena Santerini, dell'Università Cattolica del S.Cuore di Milano, Anna Foa, Storica e già docente presso l'Università la Sapienza di Roma, Giovanna Grenga, docente comandato presso il MIUR, Patrizia Cocchi, Dirigente Scolastico "Vittorio Veneto" di Milano, Antonella Maucioni, Dirigente Scolastico "Leonardo Da Vinci" Fiumicino Maccarese, Grazia Basile, Dirigente Scolastico "I.C. Rogasi di Pozzallo".

La ricorrenza del 6 marzo è stata riconosciuta come solennità civile dal Parlamento con la legge n. 212 del 20 dicembre 2017, per ricordare le donne e gli uomini che hanno salvato vite umane durante i genocidi e i crimini contro l’Umanità, salvaguardato la dignità umana sotto i totalitarismi, difeso i diritti umani ovunque nel mondo.

Il Decreto è stato sottoscritto in concomitanza con il Protocollo d’intesa siglato dalla Ministra Valeria Fedeli e dal Presidente di Gariwo Gabriele Nissim per la “diffusione della conoscenza dei Giusti e della memoria del Bene”. Di durata triennale, il Protocollo prevede la realizzazione di attività e materiali didattici per le scuole di ogni ordine e grado, la formazione per le docenti e i docenti e la ricerca di forme e linguaggi innovativi per trasmettere alle più giovani e ai più giovani il messaggio educativo dei Giusti.

Quest’anno per la prima volta, grazie all’approvazione del Parlamento, abbiamo celebrato una Giornata dei Giusti formalmente riconosciuta come solennità civile italiana" - ha dichiarato la Ministra Valeria Fedeli -. Anche il mondo dell’Istruzione dunque è chiamato ad assumersi una responsabilità ancora maggiore. Ricordare attivamente, trasmettendone l’esempio, donne e uomini costantemente impegnati in favore dei più deboli, contro le barbarie, i soprusi, la violenza. Persone diverse tra loro, per provenienza geografica, lingua, cultura, credo religioso, ma accomunate da un’umanità profonda, che le ha spinte a mettere a repentaglio la propria vita, il proprio status e il proprio benessere per una causa più alta: la salvezza di altri esseri umani. Una causa della quale tutte e tutti dobbiamo sentirci parte, quotidianamente”.

Le firme al decreto sulla Giornata dei Giusti e al Protocollo d’intesa con Gariwo rappresentano un nuovo e importante traguardo per tutti coloro che sono impegnati nella diffusione dei valori della responsabilità personale, del dialogo e della pluralità contro gli egoismi, le discriminazioni, la cultura dell’odio e del nemico che sembrano prevalere nel nostro tempo" - ha detto Gabriele Nissim -. Per questo, oggi più che mai è indispensabile valorizzare l’esempio dei Giusti, soprattutto fra i più giovani. In questo senso sono cruciali questi provvedimenti del MIUR, a cui va il ringraziamento di Gariwo e delle tante persone che, in ogni parte d’Italia, portano avanti questo progetto educativo e culturale”.

In calce Decreto e Protocollo. 

30 marzo 2018

Non perderti le storie dei Giusti e della memoria del Bene

Una volta al mese riceverai una selezione a cura della redazione di Gariwo degli articoli ed iniziative più interessanti. Per iscriverti compila i campi sottostanti e clicca su iscrizione.




Giornata europea dei Giusti

Il valore dell’individuo e della responsabilità personale

Il 10 maggio il Parlamento di Strasburgo ha approvato la Dichiarazione scritta che istituisce il 6 marzo come Giornata europea in memoria dei Giusti.
Il concetto di Giusto, nato dall’elaborazione del memoriale di Yad Vashem per ricordare i non ebrei che sono andati in soccorso degli ebrei, diventa così patrimonio di tutta l’umanità.

Dal 7 dicembre 2017 la Giornata dei Giusti è solennità civile in Italia: ogni anno il 6 marzo celebriamo l’esempio dei Giusti del passato e del presente per diffondere i valori della responsabilità, della tolleranza, della solidarietà.

Il termine “Giusto” non è più circoscritto alla Shoah ma diventa un punto di riferimento per ricordare quanti in tutti i genocidi e totalitarismi si sono prodigati per difendere la dignità umana.

Il significato di questa decisione richiama uno degli elementi fondanti della cultura europea: il valore dell’individuo e della responsabilità personale.

leggi tutto

Multimedia

Giornata europea dei Giusti 2016 - Flavia Agnes

la sua testimonianza al Giardino del Monte Stella